Iscriviti

Regno Unito: un bulldog francese muore un quarto d’ora dopo il decesso del padrone

Nella città scozzese di Alloa, un bulldog francese il cui nome è Nero è morto quindici minuti dopo la morte del giovane padrone avvenuta per un tumore al cervello.

Natura e Animali
Pubblicato il 24 agosto 2019, alle ore 23:11

Mi piace
12
0
Regno Unito: un bulldog francese muore un quarto d’ora dopo il decesso del padrone

Nel Regno Unito e, precisamente, nella città scozzese di Alloa, si è verificata una vicenda che dimostra il legame tra il cane e il proprio padrone. Si instaura un legame speciale in quanto il cane non può fare a meno del proprio padrone e, nel momento in cui ciò avviene, si sente perso in quanto deve fare a meno di una persona importante nella sua esistenza.

Questo è avvenuto nel Regno Unito, dove un ragazzo di venticinque anni è deceduto dopo aver combattuto da eroe per sette anni contro un cancro al cervello. Tale notizia è stata resa nota dai media locali che hanno fatto notare l’attaccamento del cane, il cui nome è Nero. Il cane non è riuscito a sopportare il distacco dal proprio padrone e, resosi conto dell’assenza del ragazzo, è morto quindici minuti dopo quest’ultimo.

La morte in contemporanea

Nel giro di quindici minuti, sono morti uno dopo l’altro. Il padrone Stuart Hucthinson ha fatto i conti con un peggioramento improvviso delle sue condizioni di salute. La famiglia dell’Hutchinson si è resa conto che il cane aveva dei problemi di salute, e hanno deciso di portarlo subito dal veterinario per effettuare i dovuti controlli.

Il giorno 11 agosto i familiari del giovane uomo si sono accorti che il cane aveva bisogno di cure mediche. Le condizioni di Stuart hanno subito un peggioramento, con una vicenda drammatica che si conclude con la morte in contemporanea del cane e del padrone. Ciò dimostra che si viene a creare un legame indissolubile, superiore all’amicizia, in quanto il cane è pronto a sacrificare la propria vita per il padrone e non lo tradirà mai.

Nero e Stuart Hutchinson potranno essere ricordati come due eroi che hanno combattuto insieme contro la malattia. In particolare, il giovane Stuart ha potuto godere della vicinanza del proprio cane che l’ha supportato nella lotta contro il tumore al cervello.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Questa vicenda dimostra quanto sia fortunato chi ha un cane che lo aiuta nei momenti della propria vita accompagnandolo nel corso della sua esistenza. Si era creato un legame unico tra il bulldog francese il cui nome era Nero e il padrone Stuart Hutchinson. Sono morti nello stesso tempo a dimostrazione che, una volta morto uno, per l'altro non ha avuto alcun senso vivere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!