Iscriviti

Piccola gattina randagia usa il suo sguardo triste per ricevere coccole

Una gattina randagia di Phoenix, Arizona, è stata accolta dall'Arizona Humane Society; la sua caratteristica è lo sguardo triste, con il quale attira le coccole di tutti coloro che la incontrano.

Natura e Animali
Pubblicato il 7 settembre 2018, alle ore 15:17

Mi piace
19
0
Piccola gattina randagia usa il suo sguardo triste per ricevere coccole

Una gattina di razza calico è stata ritrovata a vagare senza meta per le strade assolate di Phoenix, Arizona, perché è rimasta orfana della madre e qualcuno l’ha notata mentre attraversava la strada e cercava un luogo nel quale trovare riparo. Per lei si sono mobilitati i volontari dell’Arizona Humane Society. Per lei però, con quell’età così tenera, di solo qualche giorno di vita, c’era bisogno di qualcuno che se ne occupasse personalmente, perché necessitava di cure materne che non ha avuto la fortuna di trovare nella sua fino ad allora breve esistenza.

Così dal Bottle Baby Fosters, una struttura che si occupa anche di animali in tenerissima età, è giunta Melinda Blain. La gattina è stata visitata e risultava avere non più di cinque giorni di vita, ma il suo stato di salute rischiava di compromettersi per la denutrizione. La piccola micinna è stata allattata e, secondo Melinda, faceva pure fatica ad attaccarsi al biberon, per quanto fosse stanca e priva di energie. Dopo diversi giorni di cure e alimentazione a base di latte, la piccola gattina ha raggiunto una buona forma.

Alla gattina è stato dato il nome di Cherie e tutti hanno notato che la sua caratteristica era lo sguardo molto triste, dato dai suoi occhioni all’ingiù, sempre con ammantati di nostalgia, peraltro dotata di un miagolio malinconico e penetrante, in grado di intenerire chiunque entrasse in contatto con lei.

Infatti Cherie trova coccole e carezze in ogni istante e piano piano ha imparato, con furbizia, a gestire queste sue particolari manifestazioni caratteriali per ottenere sempre più coccole ed attenzioni, fatto che l’ha resa la beniamina del rifugio per animali in tenera età.

Nonostante questi occhi velati di malinconia e tristezza, Cherie, con il passare del tempo, e queste sue “moine” ne hanno reso l’adozione ancora più semplice. Nella sua nuova famiglia Cherie ha preso il nome di Waffle ed ha trovato anche due giovani fratelli felini con i quali giocare.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La gattina Cherie (o Waffle) è unica: non mi era mai capitato di vedere delle fotografie oppure dei filmati dove un gatto sapesse esprimere questo sguardo triste e malinconico. Come riferisce chi si è preso cura di lei, a quanto pare Cherie sfrutta al massimo queste sue doti per ottenere coccole ed attenzioni in ogni istante della giornata. Cherie è davvero bella e scaltra, speriamo che trovi nel corso del tempo anche uno sguardo più felice.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!