Iscriviti

Per difendersi dai bracconieri, l’evoluzione farà nascere gli elefanti senza zanne

Evoluzione e adattamento hanno plasmato la natura come la conosciamo oggi. Ma il processo non si è fermato: a testimoniarlo c’è il sempre maggior numero di elefanti che nasce senza zanne. Il motivo sarebbe quello di evitare di finire vittime dei bracconieri.

Natura e Animali
Pubblicato il 6 dicembre 2018, alle ore 00:10

Mi piace
12
0
Per difendersi dai bracconieri, l’evoluzione farà nascere gli elefanti senza zanne

Da sempre uno degli aspetti fondamentali che ha permesso ad intere specie viventi di sopravvivere è stato l’adattamento. Al cambiamento delle condizioni climatiche o al mutare delle tecniche di caccia dei predatori, ogni animale ha risposto evolvendosi di conseguenza. Il processo qui descritto non è confinato al solo passato, ma è tuttora in atto.

A confermarlo troviamo gli elefanti, animali vittime da decenni di una brutale caccia da parte dei bracconieri. Questi ultimi non si fanno scrupoli ad ucciderli al solo fine di privarli delle loro zanne. Ad incoraggiare questo triste commercio ci sono paesi come la Cina, dove l’avorio viene scambiato a peso d’oro.

Così, nonostante il bando imposto nel 2017, in questo paese l’avorio continua ancora oggi ad essere molto richiesto. In molti ne fanno incetta, in quanto è ancora viva la credenza che una volta macinato ed ingerito, rappresenti un toccasana per diversi mali, ed incrementi a dismisura la virilità e la fertilità.

Da qui il business dell’avorio non può che fiorire. Per gli elefanti non è certo una buona notizia, ma a correre in loro soccorso c’è per fortuna “Madre Natura” e in particolar modo uno dei suoi strumenti più potenti che si chiama evoluzione. Secondo quanto dimostrato in un articolo apparso sul National Geographic, per garantire la sopravvivenza degli elefanti, l’evoluzione sarebbe intervenuta facendoli nascere senza zanne.

In altre parole la selezione e l’adattamento avrebbero favorito gli elefanti privi di zanne. Questi ultimi hanno molte più possibilità di rimanere in vita, non essendo oggetto della caccia sfrenata dei bracconieri. A confermalo troviamo uno studio condotto in Mozambico, dove gli scienziati hanno studiato le cause di una mutazione genetica che fa sì che le femmine nascano senza zanne.

Solitamente solo il 2-4% degli esemplari femmina di elefante africano nasce sprovvista di zanne; qui invece la percentuale è insolitamente più alta, in quanto raggiunge il 32%. E tenendo conto che nel paese è molto diffuso il fenomeno della caccia di frodo, è logico concludere che sia stata propria la natura a premunirsi, apportando le dovute contromisure.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Per fortuna la natura riesce, per quanto può, a metterci una pezza. Peccato solamente che al diminuire della quantità d’avorio disponibile, il prezzo salirà. Da qui gli elefanti con le zanne saranno ancora più ambiti e ricercati. Forse sarebbe opportuno intervenire facendo in modo che si smetta del tutto di dare la caccia a questi animali solo per ricavarne un po’ di avorio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!