Iscriviti

Peggy torna a casa, la cagnolina di Enzo Salvi era stata avvelenata con dei bocconi

In questi giorni il noto attore aveva tenuto tutti con il fiato sospeso in merito alle condizioni della sua cagnolina Peggy. Per fortuna ora è tornata a casa: ecco come sta.

Natura e Animali
Pubblicato il 3 ottobre 2022, alle ore 17:59

Mi piace
0
0
Peggy torna a casa, la cagnolina di Enzo Salvi era stata avvelenata con dei bocconi

Ascolta questo articolo

Dopo 4 lunghi ed interminabili giorni di ricovero, il noto attore comico Enzo Salvi ha potuto finalmente tirare un sospiro di sollievo. La sua bellissima cagnolina di razza Labrador è appena tornata a casa sana e salva, dopo essere stata vittima di un terribile avvelenamento. L’attore aveva raccontato come Peggy avesse ingerito delle esche avvelenate, sentendosi male improvvisamente.

Ha lottato strenuamentetra la vita e la morte per diversi giorni, ma alla fine è riuscita a spuntarla. Nel corso di una diretta postata sul suo canale Instagram, Enzo Salvi aveva raccontato l’accaduto scagliandosi con toni piuttosto duri contro il responsabile di questa crudeltà; ora, per fortuna, il peggio è passato: ecco cosa sta Peggy.

E’ tornata a casa

L’amore ha vinto sul male” esordisce così, con questa frase significativa e toccante, nel video in cui l’attore si fa ritrarre finalmente con la sua cagnolina tra le braccia. Peggy ce l’ha fatta, è riuscita a sopravvivere a questo atto di grande crudeltà, è stata tenuta in cura in una clinica veterinaria dove Enzo Salvi si era subito precipitato alla prima avvisaglia di malessere della sua cagnolina.

L’attore ci ha tenuto a ringraziare tutti coloro i quali gli hanno mostrato grande solidarietà e vicinanza in questi giorni terribili: “Non ho parole per ringraziarvi dal profondo del cuore per la vostra vicinanza e le vostre preghiere. Baciate da parte mia i vostri figli pelosi perché hanno fatto il tifo per Peggy”. Per fortuna ora si è pienamente ristabilitaed è potuta tornare nella sua casa tra le braccia dell’amato padrone.

Naturalmente Enzo Salvi ha sporto denuncia per il vile accaduto, la speranza è che le forze dell’ordine riescano ad identificare il colpevole di questo gesto così spregevole. Qualcuno aveva disseminato di esche avvelenate il parco dove l’attore si recava a passeggio con Peggy. Purtroppo, in casi come questi, non si può far altro che denunciare e attendere che la giustizia faccia il suo corso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Andrea Rubino

Andrea Rubino - Tutto è bene quel che finisce bene. Peggy è sopravvissuta all'infame avvelenamento, dopo 4 giorni di ricovero è stata dimessa e ora starebbe bene. Da amante degli animali mi fa molto piacere sapere che il cane di Enzo Salvi è riuscito a sopravvivere, non meritava una fine così atroce a causa di un gesto così vile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.