Iscriviti

Nuova Zelanda: scoperto fossile di un pinguino gigante di dimensioni umane

Un pinguino gigante dalle dimensioni di un essere umano è stato trovato in Nuova Zelanda e presenta caratteristiche simili a quelli di oggi, con una differente proporzione.

Natura e Animali
Pubblicato il 15 agosto 2019, alle ore 13:25

Mi piace
8
0
Nuova Zelanda: scoperto fossile di un pinguino gigante di dimensioni umane

Secondo i fossili ritrovati in Nuova Zelanda, quello analizzato sarebbe un pinguino alto circa 1.60 metri. I fossili, in realtà, raffigurano solamente le gambe e ricostruendo le proporzioni di un normale pinguino è stata scoperta la sua altezza, pressoché prossima alle dimensioni umane. Il peso di questo esemplare sarebbe di circa 80 chili ed è più alto del pinguino imperatore di ben 40 centimetri. Il pinguino imperatore, infatti, è quello più alto ai giorni d’oggi.

Non si tratta del primo “uccello” di dimensioni fuori dalla norma scoperti tramite fossili: alcuni esemplari di aquila, ad esempio, avevano un’apertura alare di 3 metri. Questi particolari pinguini “giganti”, però, sono vissuti in un’epoca che varia tra i 66 e i 56 milioni di anni fa.

Il pinguino gigante: ecco la scoperta

Secondo la scoperta effettuata dal Canterbury Museum di Christchurch e dal Museo di storia naturale Senckenberg di Francoforte questo sarebbe un esemplare del tutto nuovo, nonostante in passato siano già stati trovati altri quattro esemplari diversi di pinguini giganti.

Le ossa sono state ritrovate a Waipara nell’area nord di Canterbury. I ricercatori spiegano che le generose dimensioni dei piedi gli hanno consentito di nuotare molto più velocemente rispetto ai pinguini di oggi. Molto probabilmente l’estinzione di questi animali potrebbe essere dovuta all’arrivo di mammiferi marini molto più grandi, come ad esempio foche e balene.

Questa specie di pinguino, però, è particolarmente simile ad un’altra specie chiamata “Crossvallia unienwillia” scoperta nel 2000 in Antartide. Aver scoperto altri “simili” conferma la teoria secondo la quale all’epoca tutti i pinguini erano più grandi ed in entrambi i casi vivevano in posti che all’epoca erano caldi. Infatti, l’Antartide e la Nuova Zelanda presentavano temperature molto più alte rispetto a quelle di oggi. In Antartide, addirittura, c’erano delle foreste. Sarebbe interessante scoprire quali altre specie di animali sono rimaste inesplorate.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Mi piacerebbe vedere dal vivo un pinguino gigante. Potrei sicuramente stringerci amicizia. Scherzi a parte, chissà quante specie ancora sono rimaste sconosciute perché non si dispone ancora di una strumentazione che consente di fare ciò. Con questo, siamo già a 5 specie diverse di pinguini dalle dimensioni prossime a quelle umane.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!