Iscriviti

Misera fine per un cane: muore nella cappelliera di un aereo

Per una cane c'è stata una morte evitabile e modesta, nella cappelliera di un aereo, dopo che il personale di un volo della United Airlines aveva ordinato ai padroni di rinchiudere il cane lontano dagli altri passeggeri.

Natura e Animali
Pubblicato il 15 marzo 2018, alle ore 14:14

Mi piace
13
0
Misera fine per un cane: muore nella cappelliera di un aereo

Un cane che volava negli Stati Uniti con i suoi padroni con un volo della United Airlines da Houston a New York, ha trovato una morte indegna e del tutto evitabile, a causa del troppo zelo del personale e delle norme eccessivamente rigide disposte dalla compagnia aerea statunitense.

Un cane di piccole dimensioni dal pelo nero viaggiava tranquillamente con i suoi proprietari su questo aereo, quando gli assistenti di volo si sono accorti della presenza del quattro zampe all’interno di una delle classi passeggeri. Gli addetti hanno ordinato a queste persone di trovare una sistemazione dove il cane stesse alla larga dagli altri passeggeri.

Siccome i proprietari non disponevano né di una gabbietta e nemmeno di qualunque altro genere di contenitore per animali, le hostess e gli steward hanno ordinato di inserire il cane all’interno della cappelliera posta al di sopra delle teste dei passeggeri, uno spazio troppo angusto anche per un cane di piccole dimensioni.

Dopo la partenza, molte persone presenti si sono accorte dei lamenti del cane, ma l’assistente di volo che si è preso la responsabilità di questa decisione ha fatto di tutto per evitare che i padroni del quattro zampe tirassero fuori il loro cane della cappelliera.

A queste persone non è stato nemmeno concesso di poter controllare come stesse il loro amico animale, fino al momento in cui l’aereo non fosse atterrato all’aeroporto di La Guardia, a New York. Solo in quel momento i proprietari hanno potuto constatare che il loro cane era morto, probabilmente per soffocamento, all’interno della cappelliera.

La compagnia di volo si è scusata per il comportamento inappropriato del proprio assistente di volo e lo hanno messo sotto indagine, mentre gli altri passeggeri hanno scattato delle fotografie che mettevano in mostra quanto accaduto al cane e ai loro proprietari, ma non è stato l’ultimo caso negli ultimi mesi: un’altra compagnia di volo, la Spirit Airlines, mesi fa ha costretto un passeggero a gettare il proprio criceto nello scarico del bagno dell’aereo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Questo modo di trattare gli animali sugli aerei è assolutamente vergognoso: i responsabili del volo, come gli assistenti e le compagnie aeree stesse, devono essere dotati di vani e di gabbiette dove disporre gli animali durante il volo, con cibo e acqua a disposizione, non inventarsi delle sistemazioni improvvisate e scomode .come una cappelliera, che al cane è costata anche la vita. Visti i numerosi casi accaduti soprattutto negli Stati Uniti, è giunto il momento di trovare una soluzione definitiva alla sistemazione degli animali da compagnia sui voli.

Lascia un tuo commento
Commenti
Eugenia Campione
Eugenia Campione

18 marzo 2018 - 21:23:05

Ma come si fa!!!!!!!!!!

0
Rispondi
Mara Ricci
Mara Ricci

15 marzo 2018 - 19:55:03

Sono senza parole, è da ieri che sto pensando a questa povera creatura indifesa e alla sofferenza che puo' aver patito.

0
Rispondi