Iscriviti

Messico: cane fedele continua ad aspettare il padrone davanti alla miniera dove è morto

Gonzalo Cruz è uno di sette lavoratori morti in un crollo in miniera lo scorso 4 giugno. Da allora il suo cane Cuchufleto, che lo accompagnava a piedi al lavoro, tutti i giorni lo aspetta a casa e lo va cercare alla miniera, rifiutandosi di mangiare.

Natura e Animali
Pubblicato il 25 giugno 2021, alle ore 09:17

Mi piace
7
0
Messico: cane fedele continua ad aspettare il padrone davanti alla miniera dove è morto

Circa tre settimane fa un incidente in Messico ha causato la morte di 7 minatori di carbone uccisi da un crollo improvviso. Il cane di uno dei minatori non si rassegna alla morte del padrone, e continua tutti i giorni ad aspettarlo a casa e ad andare a cercarlo alla miniera.

Il 53enne Gonzalo Cruz aveva adottato il meticcio Cuchufleto appena sei mesi fa, e ogni giorno dal suo arrivo il famiglia il cane accompagnava Cruz al lavoro, percorrendo insieme a lui a piedi il mezzo miglio che separava la sua casa dalla miniera di carbone a Múzquiz in cui era impiegato. “Usciva con mio marito ogni mattina alle 6:30“, racconta Sandra Briseño, la vedova di Gonzalo.

A volte entrava pure in miniera insieme a lui. Non gli importava che fosse buio, lo seguiva. Altre volte andava e lo aspettava fuori“, dice la donna. Dopo aver accompagnato il padrone al lavoro, il cane faceva ritorno a casa ad aspettarlo per la fine del turno, ma tornava alla miniera se si accorgeva che Gonzalo era in ritardo. Tutto è però improvvisamente cambiato lo scorso 4 giugno, quando il crollo ha ucciso Cruz e 6 dei suoi colleghi.

Sandra ha raccontato ai media che il pomeriggio del tragico incidente, Cuchufleto si è reso conto che Cruz non era tornato in tempo a casa e come sempre si è recato alla miniera per accompagnarlo al rientro. Al suo arrivo ha trovato però i soccorritori, che cercavano disperatamente di raggiungere i minatori intrappolati nel crollo. Il cane ha aspettato fuori dalla miniera fino a che non è stato ritrovato il cadavere di Cruz due giorni dopo il crollo.

Da allora, il cane aspetta disperato il ritorno del padrone davanti alla porta di casa. Nelle tre settimane dal crollo della miniera, Cuchufleto ha smesso totalmente di mangiare e si limita a bere acqua. Testimoni lo hanno visto tornare alla miniera, dove annusa e scava alla disperata ricerca di Cruz. “Forse pensa che mio marito sia ancora lì dentro, torna a casa, si sdraia e resta lì”, racconta Sandra.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Che patire allucinante, questo cane amava profondamente il padrone e gli era riconoscente per averlo adottato e salvato, ed adesso prova così tanto dolore dalla sua scomparsa che probabilmente si lascerà morire senza mangiare. L'amore che gli animali riescono a provare è una cosa incondizionata e pura, nessuno ti guarda con tanto affetto come loro nella vita.

Lascia un tuo commento
Commenti
Simona Bernini
Simona Bernini

25 giugno 2021 - 10:26:08

Storie del genere straziano il cuore.

0
Rispondi