Iscriviti

Martin, il cane con il muso da orsacchiotto che nessuno vuole: riportato in canile 7 volte

Una storia davvero particolare quella che vi stiamo per raccontare, vediamo che cosa è accaduto a questo cane. La vicenda è stata ripresa da numerosi media internazionali.

Natura e Animali
Pubblicato il 2 ottobre 2022, alle ore 15:00

Mi piace
0
0
Martin, il cane con il muso da orsacchiotto che nessuno vuole: riportato in canile 7 volte

Ascolta questo articolo

Gli animali domestici come cani e gatti sono davvero bellissimi. La loro compagnia per alcune persone è irrinunciabile, e pensiamo a quanto bene faccia avere un animale domestico in casa. Avere anche un cagnolino in casa sicuramente mette di buon umore i padroni, che più di quanto si creda assistono a volte impotenti a qualche marachella combinata dai propri fidi. Insomma, la compagnia di un animale è davvero garantita, basti pensare che i cani sono tra gli animali che si affezzionano di più.

La storia che vi stiamo per raccontare a partire dai prossimi paragrafi ci fa capire quanto dolci possano essere gli animali domestici, ma come a volte purtroppo ci possono essere delle difficoltà. La vicenda in questione ha commosso mezzo mondo, per questo cagnolone pareva non ci fosse più speranza, quando però è accaduto l’inaspettato. Vediamo nel dettaglio i fatti. 

La storia di Martin

Martin è un cagnolone che è stato accolto dalla Spca di Wake County. In brevissimo tempo la sua storia è diventata virale in tutto il mondo, anche perchè l’animale è affetto da filaria, una patologia che avrebbe preoccupato dei potenziali adottanti. Ma i volontari del centro non si sono dati per vinti

“Siamo arrivati a un punto in cui abbiamo pensato: dobbiamo chiedere alla nostra comunità di aiutarci per trovargli una casa” – così hanno dichiarato dal centro Spca di Wake County. Per questo è partita una grande gara di solidarietà in modo da far sì che Martin fosse adottato da qualcuno. La particolarità dell’animale è anche quella che il suo muso assomiglia a quello di un orsacchiotto. Martin è stato riportato in canile ben 7 volte, questo perchè chi lo aveva preso in adozione non riusciva a far fronte al massimo ai suoi bisogni. Il suo padrone era molto anziano per cui non riusciva più a portarlo a passeggio, e quindi l’uomo, a malincuore, ha deciso di donarlo al canile, in modo che qualcuno si prendesse cura di lui. 

L’iniziativa ha sortito gli effetti sperati. Ad oggi Martin è “in prova” in una casa da diverse settimane. Al termine del periodo di prova le persone che lo hanno in custodia dovrebbero firmare l’adozione del cane. Al momento Martin sta continuando a seguire un trattamento intensivo per curare la filariosi cardiopolmonare da cui è affetto, dal centro di Wake County ricordano come sia importante adottare degli animali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fede Sanapo

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come adottare gli animali sia una nobile causa, specie se questi hanno delle particolarità, come Martin, che ha il muso che assomiglia a quello di un orsacchiotto. Una caratteristica che potrà sicuramente fare piacere soprattutto ai più piccoli. Speriamo che Martin rimanga nella famiglia che lo ha adottato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.