Iscriviti

L’emozione in una foto: la tigre a passeggio con i suoi cuccioli

È uno dei felini più affascinanti, ma è anche a rischio di estinzione. L'immagine della mamma tigre a spasso con i suoi cuccioli ha fatto il giro del mondo e ricorda l'importanza della conservazione di questa specie.

Natura e Animali
Pubblicato il 17 gennaio 2020, alle ore 21:14

Mi piace
8
0
L’emozione in una foto: la tigre a passeggio con i suoi cuccioli

Sembra il fotogramma di un film ma invece è una foto vera, scattata in India da una guardia forestale. Una tigre femmina passeggia con i suoi cinque cuccioli in un sentiero che si snoda nella vegetazione boschiva. Un attimo tanto importante quanto difficile da catturare. L’autore è Parveen Kaswan, amante degli animali e membro dell’Unione internazionale per la conservazione della natura.

In India la tigre è un animale sacro ed i suoi abitanti si impegnano a fornire al felino un habitat sicuro, al lontano dai pericoli del bracconaggio. Lo scatto, già eccezionale in sè, porta un’aria di positività nel lavoro di preservazione che il Paese sta portando avanti. Solitamente una tigre femmina partorisce tre cuccioli; vederne addirittura cinque regala grandi speranze per un aumento degli esemplari di un animale ormai considerato a rischio di estinzione.

L’India attribuisce alla tigre un significato sacro e la sua presenza nel territorio rappresenta la sconfitta delle forze negative. Oltre che essere presente sulla bandiera nazionale, la simbologia vuole che la dea Durga, una delle manifestazioni dell’energia universale femminile più adorate in India, cavalcasse una tigre durante le sue battaglie.

Secondo fonti della BBC, la popolazione delle tigri è cresciuta negli ultimi anni, passando da 2,226 a 2,967 nell’ultimo lustro. Nel 2019 il Primo Ministro Narendra Modi ha spiegato che l’India è l’habitat più grande e sicuro per le tigri. Ad oggi, in India vive circa il 70% delle tigri di tutto il mondo e ciò determina un grande risultato per il Paese in cui il bracconaggio e la caccia sportiva ne aveva quasi decimato la popolazione.

Alcune specie, tra cui la tigre di Giava, si erano già estinte nei decenni passati. Si stima che siano morte circa 80mila tigri tra il 1875 e 1925, una vera e propria tragedia ambientale. Le recenti leggi adottate per la protezione della fauna fanno ben sperare in un roseo futuro per questi splendidi animali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Luca Calegaro

Luca Calegaro - Immagini come questa testimoniano che il duro lavoro porta a risultati importanti e la Natura ricambia gli sforzi compiuti. Tanto si dovrà ancora fare, ma la speranza è che questa immagine ispiri altri Paesi ad adottare le giuste misure di ripopolamento per le specie a rischio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!