Iscriviti

L’antico ippopotamo gigante rivaleggiava con i dinosauri

Ritrovate le ossa di un ippopotamo erbivoro gigante, grande quanto i dinosauri, al punto da poter rivaleggiare con loro. Ecco tutte le informazioni e dove è stato trovato.

Natura e Animali
Pubblicato il 23 novembre 2018, alle ore 02:12

Mi piace
8
0
L’antico ippopotamo gigante rivaleggiava con i dinosauri

I dinosauri non erano gli unici giganti che vagavano sulla Terra nel periodo del Triassico. Fossili di un rettile gigante infatti, più strettamente imparentato con i mammiferi piuttosto che con i dinosauri, sono stati trovati in Polonia. La creatura era alta 3 metri, lunga 5 e pesava ben 9 tonnellate. Ciò lo rende simile per dimensioni all’odierno elefante africano. Apparentemente, però, si avvicinava più ad un ippopotamo, ma con le zampe piegate, un becco e due zanne.

Durante il periodo Permiano, che risale a circa 250-300 milioni di anni fa, i più grandi erbivori del pianeta erano rettili simili ai mammiferi, chiamati sinapsi, alcuni dei quali hanno raggiunto i 3 metri di lunghezza e le 2 tonnellate di peso. Il loro regno, però, si concluse con un’estinzione di massa. Alcune sinapsidi tuttavia sopravvissero al Triassico, ma erano creature di modeste dimensioni, in genere lunghe meno di mezzo metro. Finora si pensava dunque che i dinosauri fossero gli unici animali giganti durante il periodo del Triassico.

Gli ippopotami giganti, nemici dei dinosauri

Circa 208 milioni di anni fa, verso la fine del Triassico, almeno un sinapside, chiamato Lisowicia bojani, si è evoluto fino a raggiungere dimensioni ciclopiche. “Abbiamo ossa di diversi esemplari“, afferma Grzegorz Niedźwiedzki, dell’Università di Uppsala, in Svezia. I primi fossili sono stati rinvenuti nel 2005 e in seguito ne sono stati scoperti altri. La squadra di Niedźwiedzki ha ora descritto formalmente i relativi risultati.

Le ossa di Lisowicia sono state rinvenute nei depositi fluviali, insieme a quelle di dinosauri, anfibi giganti e altri animali; non c’è dubbio quindi che vivessero al fianco dei grandi e più famosi rettili che tutti conosciamo. La loro enorme taglia può aver contribuito a proteggerli dai grandi predatori, ma il motivo per il quale Lisowicia è stato l’unico del suo genere a crescere in questa maniera resta un mistero. “È difficile determinare cosa fosse così unico in questo gruppo“, afferma Niedźwiedzki.

Il gigantismo avrebbe dunque potuto aiutare Lisowicia, uno degli ultimi sinapsidi del suo genere, a convivere e competere con i dinosauri. “Lisowicia rappresenta probabilmente una delle ultime specie dicynodont sulla Terra“, afferma Niedźwiedzki. Il team ha anche trovato quelle che sembrano impronte e feci fossilizzate di Lisowicia, che confermano la sua natura di erbivoro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Non si finisce mai di imparare. Si è sempre pensato che i dinosauri fossero gli unici antichi giganti, ma l'esistenza di un ippopotamo con becco e zanne, in grado di competere con loro per mole, giunge nuova. Scoperte di tale portata sono in grado di riscrivere i libri di Storia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!