Iscriviti

Lago di Como, un cane aggredisce una donna e uccide un cucciolo

Un cane lasciato libero e senza museruola su una spiaggia del lago di Como aggredisce una donna e uccide il cucciolo di cane che la donna aveva con sé: sotto shock una coppia di turisti tedeschi.

Natura e Animali
Pubblicato il 8 agosto 2020, alle ore 15:51

Mi piace
11
0
Lago di Como, un cane aggredisce una donna e uccide un cucciolo

Un cane, un esemplare di Boxer, lasciato libero su una spiaggia del lago di Como, senza guinzaglio e senza museruola,  ha aggredito una coppia di turisti tedeschi, in vacanza sul Lario: mentre l’uomo è riuscito a sventare l’attacco del quadrupede, la donna è rimasta vittima dei morsi e della furia del cane.

L’episodio è accaduto sulla spiaggia di Acquaseria, nel comune di San Siro (Como), sulla sponda occidentale del Lario. Il boxer però non si è limitato a questo: infatti il cane, lasciato libero con grave negligenza dei proprietari, si è avventato sul cucciolo di cane della donna, un piccolo di razza Maltese che non ha potuto opporsi alla forza impetuosa del boxer, che l’ha sbranato nel giro di pochi istanti.

Per il piccolo maltese non c’è stato nulla da fare. L’episodio sarebbe potuto essere anche più grave, perché i boxer liberi erano due: uno, per fortuna, non ha partecipato alla carneficina nei confronti della piccola cagnolina Lely. I due turisti ed i propri figli, rimasti sotto shock, hanno avvertito i Carabinieri, che si sono recati sulla spiaggia per delineare i contorni della vicenda.

Gli uomini delle forze dell’ordine sono immediatamente risaliti al proprietario dei due boxer, una donna, anch’essa presente sulla spiaggia, ma che è rimasta lontana dal punto dell’accaduto per cercare di sfuggire alle proprie responsabilità; solo dopo le indagini dei Carabinieri, la donna è stata individuata ed interrogata sullo svolgimento dei fatti.

Per la turista è andata tutto sommato abbastanza bene: un morso ad un dito e qualche graffio, ma nessuna ferita grave; la vacanza è comunque stata sconvolta dalla morte della piccola Lely. La proprietaria dei due boxer ha diversi capi a cui rispondere di fronte alla giustizia: multa per malgoverno di animale ed omessa custodia, più una denuncia per lesioni personali colpose.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Da queste notizie si evince una costante: non sono i cani ad essere potenzialmente pericolosi, quanto negligenti i padroni che li lasciano liberi, soprattutto nei luoghi più affollati, come una spiaggia in estate. La situazione poteva degenerare ed andare oltre la morte della cagnolina dei turisti e le ferite lievi riportate dalla donna. La proprietaria dei cani deve ricevere una pena degna di questo nome.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!