Iscriviti

La vicina di casa si rivolge ai carabinieri per il cane che russa troppo forte

Siamo sul lago di Iseo, ed evidentemente lo splendore del Sebino non riesce a far conciliare una donna che sente tutto il giorno russare il cane del vicino troppo forte: la signora si è rivolta ai carabinieri.

Natura e Animali
Pubblicato il 18 giugno 2018, alle ore 10:20

Mi piace
12
0
La vicina di casa si rivolge ai carabinieri per il cane che russa troppo forte

Siamo sul lago di Iseo, a Clusane, frazione di Iseo, il paese che dà il nome al lago Sebino: se raccontiamo questa storia è evidente che lo splendore di questo specchio d’acqua lombardo non è riuscito a conciliare una donna che ha segnalato, secondo il suo parere, un problema troppo grave ai carabinineri di zona.

La donna vive in un condominio della cittadina lombarda, dove abitano molte altre famiglie, fra le quali una giovane coppia, che con sé ha come compagni di vita altri due animali che allietano le loro giornate, il gatto Baglioni ed il bulldog francese che ha il nome di Churchill.

Proprio questo grazioso cane quando dorme, a quanto pare, russa che è un piacere, tanto che i suoi padroni di casa accettano di buon grado e con simpatia questo modo di dormire del loro bel quattrozampe. Evidentemente non la pensa così la loro vicina di casa che, nonostante muri divisori e piani di differenza, avverte questo russare come una forma di fastidio assolutamente insopportabile, tanto di non riuscire più a riposare tranquillamente.

La donna ha addirittura chiamato i carabinieri della stazione più vicina per risolvere la situazione. Fra l’altro, tutti i vicini di casa dicono che per loro non c’è mai stato alcun problema, mentre la signora in questione è l’ultima arrivata nel complesso edilizio e, pare che da quando ci sia lei, siano sorte molto dispute, per il basso livello di tolleranza della donna.

I carabinieri hanno comunque preso sul serio la segnalazione ma, dopo aver parlato con i padroni ed i vicini, hanno compreso che non c’era alcun problema, anzi, parlando con gentilezza e tranquillità con i proprietari del cane, lasciando intendere che, a tutti gli effetti, a creare problemi è tale signora, che dal suo arrivo in condominio ha creato solamente noie alle altre persone che hanno sempre vissuto insieme con amicizia e quieto vivere.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - E' chiaro ed evidente che ci sono molte persone, nel nostro mondo, che hanno in testa solo paranoie e paiono "felici" solo se creano noie e liti con i loro vicini. Questa signora è una di queste, è pure l'ultima arrivata del condominio di Iseo e, invece che adattarsi, ha iniziato ad importunare gli altri resident con continue liti, in un luogo che fino a prima vedeva tutti vivere in amiciza ed in pace. Il cane Churchill non c'entra nulla in questa vicenda, di netto ci sono solo la rabbia e l'intolleranza di questa persona.

Lascia un tuo commento
Commenti
Sabrina Giorgi
Sabrina Giorgi

18 giugno 2018 - 12:49:39

hihihih sono mitici questi cani.. io ne ho uno ed è uno spasso... avevo poi i bouledougue e quelli erano pure peggio..tra russare e scorreggette era un vero incubo

0
Rispondi