Iscriviti

Il cane ringhia alla babysitter, rendendo possibile un’amara scoperta

Un cane ha fatto di tutto per far comprendere alla sua famiglia che la babysitter che curava la figlia non era la migliore: infatti le telecamere nascoste hanno permesso una brutta scoperta.

Natura e Animali
Pubblicato il 22 luglio 2019, alle ore 22:50

Mi piace
20
0
Il cane ringhia alla babysitter, rendendo possibile un’amara scoperta

Benjamin e Hope, una giovane coppia americana, si erano appena trasferiti a Charleston, in Carolina del Sud (Stati Uniti); assieme a loro c’era il loro figlio di sette mesi, Finn, ed il loro fedele cane Kilian, che ha sempre vissuto con loro. Arrivati sulla costa Est degli Usa per motivi di lavoro, i due genitori hanno subito cercato una babysitter per il loro pargoletto.

Il colloquio con la nuova tata di casa è andato a buon fine, così Benjamin e Hope hanno subito trovato a chi affidare il loro bambino durante la giornata. Tutto bene per cinque mesi, poi la donna ha iniziato a denunciare ai due padroni di casa i fastidiosi comportamenti del cane Kilian, messo sotto accusa per l’atteggiamento poco amichevole.

Mamma e papà hanno anch’essi notato che il loro Kilian, solitamente docile e tranquillo, fosse parecchio infastidito quando in casa era presente la babysitter, così dapprima hanno pensato di mettere il quattrozampe in giardino, poi hanno anche visto che il cane ringhiava quando la donna prendeva in braccio il piccolo Finn.

A questo punto i due genitori hanno avuto il sospetto che qualcosa in quella donna non andasse, così hanno installato una telecamera nascosta nel divano del soggiorno, per cercare di carpire qualcosa di significativo. I filmati registrati durante i primi giorni sono stati più che sufficienti per rivelare un segreto molto doloroso: la babysitter urlava forsennatamente e con una voce altissima, oltre ad essere molto aggressiva nei confronti del piccolo Finn.

Il giorno successivo alla visualizzazione dei filmati sconvolgenti, la famiglia ha deciso di licenziare in tronco la babysitter: se Kilian non avesse messo in atto i suoi ringhi continui verso la donna e tutto il suo fastidio nel vedere quell’intrusa tra le mura di casa, Benjamin e Hope non avrebbero mai scoperto quei comportamenti inadeguati. Il cane, in fondo, si è rivelato il miglior amico e protettore di Finn, il figlio della coppia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Il cane Kilian è stato l'angelo custode del piccolo Finn, il figlio della sua famiglia di adozione, salvandolo dalle grinfie di una pessima babysitter aggressiva e molto maleducata nei confronti della creatura che doveva curare. Solo i filmati di una telecamera nascosta hanno permesso di rivelare questo scoperta, ma senza i chiari segnali di avvertimento lanciati da Kilian nessuno si sarebbe accorto di nulla.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!