Iscriviti

I gatti assimilano e riflettono la personalità dei loro padroni

Una nuova ricerca scientifica è giunta alla conclusione che esiste una stretta simbiosi tra la personalità dei gatti e quella dei loro padroni. Sotto questo punto di vista, i felini assimilano il carattere dei loro proprietari.

Natura e Animali
Pubblicato il 17 luglio 2019, alle ore 00:45

Mi piace
14
0
I gatti assimilano e riflettono la personalità dei loro padroni

Chi è alla ricerca di un animale di compagnia, spesso si troverà di fronte ad un dilemma: sarà meglio il cane oppure il gatto? Di solito si ritiene che il primo sia molto più socievole, mentre il secondo risulti più autonomo, ma anche più freddo e distaccato. Chi pensa però che i felini siano del tutto indifferenti verso i loro padroni, commetterebbe un errore non da poco.

Secondo quanto emerge da una ricerca inglese condotta dalla Nottingham Trent University e dalla University of Licoln, i mici non sarebbero affatto degli animali impassibili, anzi, sarebbero influenzabili dai loro padroni, e in particolar modo dal comportamento e dallo stile di vita di questi ultimi.

Stando alle conclusioni apparse sulla rivista scientifica PLOS One, il gatto sarebbe quindi molto più interdipendente di quanto non si possa credere. A quanto pare gli agili quadrupedi sarebbero in grado di assimilare le abitudini e i comportamenti dei loro proprietari. Inoltre, come delle vere e proprie spugne, si adeguerebbero al clima presente all’interno della famiglia che li ha adottati.

Per arrivare a formulare queste considerazioni, i ricercatori hanno preso in esame un campione di 3.000 persone che avevano un gatto. Con una serie di interviste e di questionari mirati, si è arrivati alla conclusione che i gatti assimilano il modo di fare dei loro proprietari. Ne consegue che chi ha un carattere nevrotico, riflette questo aspetto sul gatto, che a sua volta diventa più aggressivo e scontroso. Diversamente nel caso di un’indole più pacata, anche i gatti saranno più tranquilli e socievoli.

Ma oltre all’aspetto caratteriale, è stato altresì scoperto che i gatti che vivono in famiglie stressate o in cui esistono delle tensioni relazionali, hanno anche maggiori possibilità di essere sovrappeso. Da qui si è propensi a ritenere che quello che si instaura tra padroni e gatti, altro non sarebbe che un rapporto del tutto speculare a quello che può esistere tra genitori e figli. Madre e padre sono infatti responsabili dello stile educativo della loro prole, modellandone non solo il comportamento, ma anche le abitudini e la personalità.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Alla luce di questa scoperta, ogniqualvolta non capiremo perché il gatto si comporta in un determinato modo, per trovare la risposta dovremo prima cominciare a guardare dentro noi stessi. Se loro riflettono il nostro modo d’essere è evidente che si comporteranno in ragione di quello che hanno imparato dall’ambiente in cui sono cresciuti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!