Iscriviti

Gran Bretagna: nascono due gatti rugginosi, felino a rischio estinzione

In un parco della Gran Bretagna si è verificato un lieto evento, sono venuti al mondo due gatti rugginosi, che fanno parte di una specie a rischio estinzione.

Natura e Animali
Pubblicato il 8 maggio 2020, alle ore 19:58

Mi piace
11
0
Gran Bretagna: nascono due gatti rugginosi, felino a rischio estinzione

Il gatto rugginoso è un felino molto particolare e raro, a rischio di estinzione, difficilmente se ne segnala la presenza in giro per il mondo, sia a livello di animale da compagnia che allo stato selvatico, tanto che è stato inserito nella lista rossa della Iucn, istituto che provvede alla conservazione della fauna selvatica.

L’habitat di questo piccolo animale è sempre più a rischio: la scomparsa di numerosi boschi e foreste decidue, destinati a diventare terre da agricoltura, ha ristretto e frammentato i terreni in cui il gatto rugginoso vive abitualmente, facendo crollare la natalità e riducendo a piccoli gruppi la sua popolazione, rischiando piano piano di andare a scomparire anche nell’intero Regno Unito.

Qualcosa per fortuna sta provando a far girare la ruota a favore di questa specie: nel Porfell Wildlife Park e Sanctuary della Cornovaglia, nell’Inghilterra meridionale, uno degli esemplari femmina dei dodici gatti rugginosi presenti nel parco ha dato alla luce due teneri gemellini, che nel corso delle prime otto settimane di vita sono cresciuti in piena salute ed hanno potuto fare la loro prima apparizione pubblica di fronte ai visitatori dell’area protetta.

L’indole del gatto rugginoso è feroce, ancor più di quella del gatto selvatico: è un predatore nato e, nonostante le sue piccole dimensioni, più o meno la metà di quelle del gatto domestico, è in grado di abbattere animali molto più grandi di lui, come ad esempio caprioli e gazzelle, procurandosi cibo per tutti gli esemplari della propria famiglia.

Anche il carattere di questi animali è diverso dagli altri gatti selvatici, risulta molto più simile a quello dei gatti domestici, anche se più sfuggente, e non disdegnano le attenzioni degli esseri umani. In tutto il mondo ci sono solamente 40 esemplari in cattività e poche centinaia che probabilmente vivono in libertà, per cui proteggere questo animale è un dovere di tutte le riserve naturali che ne ospitano degli esemplari.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Il gatto rugginoso è un patrimonio da salvare per la biodiversità dei felini: non possiamo permettere che scompaia a causa della distruzione dei boschi decidui, che lasciano spazio ai terreni agricoli. Dobbiamo difendere sia le foreste, fondamentali per la nostra sopravvivenza, che questi piccoli animali, che rischiano di estinguersi. La nascita di due cuccioli segna forse una nuova strada; se tutto andrà bene, ci vorranno almeno trenta o quarant'anni per ripopolare il mondo con numerosi esemplari di questo particolare gatto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!