Iscriviti

Enzo Salvi disperato, il suo labrador Peggy ricoverato per avvelenamento

Il noto attore Enzo Slavi ha aggiornato tutti i suoi fan sulle condizioni di salute del suo labrador. Purtroppo è incappato in una brutta disavventura: ecco come sta ora.

Natura e Animali
Pubblicato il 2 ottobre 2022, alle ore 14:43

Mi piace
0
0
Enzo Salvi disperato, il suo labrador Peggy ricoverato per avvelenamento

Ascolta questo articolo

Chiunque abbia mai avuto in casa un animale domestico può ben comprendere cosa si prova a ritrovarlo all’improvviso in pericolo di vita. Ad affrontare questo dramma è Enzo Salvi, noto attore comico, celebre soprattutto per i tanti cinepanettoni targati Boldi e De Sica. 

Con il cuore in mano ed in preda ancora ad un grande spavento, l’attore ha confessato di essere incappato in questa brutta disavventura. Il suo cane Labrador è stato vittima di un avvelenamento, perciò si troverebbe ancora in gravi condizioni di salute. L’attore ha voluto mettere in luce questo vergognoso fenomeno: ecco cosa ha dichiarato.

Le parole dell’attore

Il suo dolcissimo labrador Peggy, starebbe ancora lottando tra la vita e la morte. In un video molto toccante pubblicato sui social, il noto comico ha aggiornato tutti i suoi seguaci delle condizioni della sua fedele amica a quattro zampe. “Amici miei oggi è il terzo giorno che la mia amata Peggy è ricoverata per avvelenamento. Sono tre giorni che sta lottando per non lasciarmi, affidata nelle mani del mio amico dottore Paolo Selleri”, ha detto Salvi con le lacrime agli occhi.

Il comico non si capacita di come ci siano ancora al mondo delle persone capaci di atti così crudeli: “Però una cosa la devo dire a te che mi stai guardando grande pezzo di mer**, che hai cosparso sul prato sostanze velenose, ti auguro che Dio ti possa convocare quanto prima. Perché se tu non sopporti i nostri figli pelosi, noi di esseri come te ne possiamo fare a meno”.

Purtroppo Peggy non è ancora fuori pericolo, sta lottando per tornare dal suo amato padrone, ancora disperato e sotto choc per quanto accaduto. E’ molto probabile che abbia ingerito una di quelle sostanze velenose che vengono cosparse sui prati e quindi poi ingerite dai poveri animali incosapevoli

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Andrea Rubino

Andrea Rubino - Purtroppo il cane di Enzo Salvi è rimasto vittima di un infame avvelenamento. Starebbe lottando ancora tra la vita e la morte, la speranza è che possa presto tornare a casa dal suo amato padrone. Purtroppo si tratta di un fenomeno davvero grave e vile, spero vivamente che il colpevole sia beccato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.