Iscriviti
Firenze

Donna getta acqua bollente sul cane del coinquilino

Una vicenda orribile quella successa a Firenze: il gesto sconsiderato della donna per fortuna non ha ucciso il cane, anche se le sue condizioni di salute sono molto gravi.

Natura e Animali
Pubblicato il 9 luglio 2019, alle ore 23:51

Mi piace
17
0
Donna getta acqua bollente sul cane del coinquilino

A Firenze è accaduta una vicenda disgustosa che riguarda un cane, il quale ora è in pericolo di vita. Una donna di 25 anni di origini cinesi si è detta disponibile per occuparsi del cane del suo coinquilino che, uscendo di casa, glielo ha lasciato in custodia.

Il cane, molto giocoso e vivace, ha infastidito non poco la donna, che, spazientita, ha inviato dei messaggi al suo connazionale, con toni fin da subito molto chiari: “Se non torni subito a casa, sistemo il tuo animale”. L’uomo ha pensato che la donna stesse scherzando o avesse esagerato con le parole, ma purtroppo per il suo cane non è stato così.

A quel punto, perdendo il senno e la ragione, la donna ha preso il cane, lo ha posto dentro la vasca da bagno e subito dopo gli ha gettato addosso una pentola piena di acqua bollente, per cercare di mettere il cane ko e farlo tacere dal continuo abbaiare. Il cane in effetti è subito caduto in uno stato di dolore intenso e non ha più trovato la forza di abbaiare.

Tornato in casa, infatti, l’uomo lo ha trovato riverso nella vasca in condizioni disperate, con urina e feci dappertutto, come risposta degli organi interni ad un male così insopportabile. Lo ha dunque portato in un centro veterinario, dove il cane è stato subito ricoverato d’urgenza e con una terapia intensiva si è riusciti a salvargli la vita.

L’uomo ha quindi sporto querela contro la donna per maltrattamento sugli animali; i carabinieri e le guardie zoofile hanno compiuto rilievi e controlli sul luogo dell’accaduto, così la ragazza è stata denunciata ed è ora in attesa di processo, ancor più perché, fino a questo momento, non si sono ancora compresi i motivi di un gesto così inconsulto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Non ci sono parole per questo fatto. Non è pensabile torturare un cane, qualunque cosa abbia fatto, con un gesto così violento. È naturale che gli accertamenti compiuti dalle autorità abbiano portato alla denuncia della donna per maltrattamento sugli animali, perché proprio non c'era bisogno di compiere una simile follia. Non c'è davvero nient'altro da aggiungere.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

11 luglio 2019 - 21:11:02

Quanta pochezza umana in una persona che compie un gesto del genere...

0
Rispondi