Iscriviti

Daniela è stata operata al cuore, il cane le ha salvato la vita

La signora Daniela, sarda, è affetta da una rara malattia cardiaca molto pericolosa: il suo cane Shonny, così lei dichiara, le ha salvato la vita, alcuni anni fa.

Natura e Animali
Pubblicato il 10 gennaio 2018, alle ore 08:15

Mi piace
17
0
Daniela è stata operata al cuore, il cane le ha salvato la vita

Daniela è una donna che vive a Portoscuso, in Sardegna, ed è purtroppo affetta da una patologia molto pericolosa quanto rara, la sindrome di Bland White Garland, la quale porta un pericolo marcato di morte a causa di una malformazione che esiste fin dalla nascita della coronaria sinistra dell’arteria polmonare.

Già dalla tenera età, Daniela ha subito le prime operazione, una a tre anni e mezzo, per cercare di porre rimedio a questa patologia, anche se gli sforzi dei chirurghi sono riusciti solamente a tamponare l’emergenza: prima o poi questa malattia avrebbe presenatato di nuovo il conto, oltre che ad una serie di controlli medici che Daniela ha dovuto espletare continuamente per tutto il corso della sua vita.

Una passione che le ha dato tanta gioia in questo stato di salute incerto è stata quella per i cani: da piccola adorava giocare con i cani di peluche e da qualche anno è passata ai quattro zampe in carne ed ossa. Otto anni e mezzo fa ha adottato Shonny, un meticcio che soffre di una malattia all’anca, la displasia; in particolare, il cane ha una displasia bilaterale. 

L’affetto tra i due è nato fin da subito, Daniela dichiara che ella conosce la malattia del cane ed anche Shonny è in grado di comprendere i suoi problemi di salute, tanto che tre anni e mezzo fa Shonny le ha salvato la sua vita.

La donna dichiara che non ce l’avrebbe mai fatta senza di lui, anche perché nel 2014 ha subito un’altra operazione diretta al cuore con l’apertura chirurgica dallo sterno; Daniela, dopo la sua degenza a Bologna, è stata riportata in Sardegna per passare un periodo di quarantena, nel quale doveva tenersi alla larga dalle infezioni.

Shonny ha compreso, con la meraviglia di tutti, da solo come doveva comportarsi: la ferita al petto per l’operazione impediva a Shonny di coccolarla ma lui, incredibilmente, non le è mai saltato addosso ed inoltre ha cercato di affaticare il meno possibile Daniela; il cane non l’ha mai disturbata, non ha mai abbaiato ed ha evitato sempre di grattare la porta della sua stanza. Poi, concluso questo periodo, il cane è tornato a farsi coccolare e a farsi portare in giro: per questo, secondo Daniela, Shonny è davvero speciale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Il cane Shonny è stato determinante per dare una speranza di vita alla sua proprietaria, Daniela: tutti e due soffrono di patologie cardiache e lui ha sempre saputo come comportarsi, senza che nessuno gli spiegasse niente su come trattare Daniela durante la quarantena, dopo una importante operazione. Shonny, con la sensibilità propria solo a certi animali molto speciali, è stato paziente ed è potuto tornare ad abbracciare Daniela solo finito questo duro periodo. Shonny non è mai intervenuto direttamente mentre la sua padrona rischiava la morte, ma il suo essere speciale e comprensivo, più di molte persone, lo ha reso determinante per dare una speranza di andare avanti a lottare a Daniela.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!