Iscriviti

Cuccioli simil Pitbull abbandonati in una scatola: ora cercano adozione

Erano stati abbandonati in una scatola, ma per fortuna qualcuno li ha ritrovati e li ha messi in salvo. Ora cercano tutti una famiglia: ecco la storia di questi cuccioli.

Natura e Animali
Pubblicato il 30 settembre 2022, alle ore 18:02

Mi piace
0
0
Cuccioli simil Pitbull abbandonati in una scatola: ora cercano adozione

Ascolta questo articolo

Poteva finire davvero male per questi 3 splendidi cuccioli abbandonati per strada al loro destino. A salvarli è stato un passante la cui attenzione è stata attirata dai loro tristi guaiti. Qualcuno ha deciso di disfarsene in malo modo, scaricandoli sul ciglio della strada in uno scatolone, come se fossero un rifiuto qualsiasi.

Purtroppo capita ancora di sentire storie di questo tipo, dove emerge tutta l’insensibilità di certe persone che, tra l’altro, abbandonando questi animali, commettono anche un reato penale. Per fortuna c’è anche un’altra faccia della medaglia, ed è quella di chi invece vince l’indifferenza e dimostra grande cuore: ecco la storia di questi cuccioli.

Cercano adozione

Il ritrovamento di questi tre cuccioli simil pittbull è avvenuto lo scorso luglio a Borgo Fornari, un paesino nella provincia di Genova, dove un cittadino si è accorto della loro presenza in uno scatolone. Immediatamente l’uomo ha contattato la Croce Gialla di Genova, che si occupa appunto di trasporto e soccorso animali.

Giunti sul luogo della segnalazione, i cuccioli sono stati subito trasportati presso il canile municipale Monte Contessa, dove dovranno ora affrontare il canonico periodo di quarantena di 40 giorni. Dopo di che saranno messi in adozione e la speranza è che trovino presto una famiglia che sia disposta a prendersi cura di loro.

Gilda Guardascione, presidentessa di Una, ha raccontato a kodami l’attuale situazione del canile: “Nonostante il numero dei nostri ospiti sia sempre alto, sono ricominciate le adozioni”. Inoltre, tra le iniziative più importanti promosse dall’associazione in estate, c’è stata proprio quella di incentivare le adozioni proponendo di visitare il canile durante le ferie, per conoscere un cane ospite della struttura e magari decidere di adottarlo. Purtroppo il numero di ospiti nei canili continua a crescere, complice anche la piaga dell’abbandono, ancora da estirpare nonostante ci sia una legge molto severa che lo vieti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Andrea Rubino

Andrea Rubino - Per fortuna questi cuccioli sono stati soccorsi e ora stanno bene. Cercano solo una famiglia che si prenda presto cura di loro, la speranza è che restino nel canile per pochissimo tempo. E' davvero grave, invece, che ci sia ancora molta gente che abbandoni gli animali, commettendo un grave reato punito dal codice penale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.