Iscriviti

Crema, un’intera colonia di gatti è stata sfrattata. La denuncia della donna che se ne occupava: "Non li vogliono più"

A Crema, in provincia di Cremona, un'intera colonia di gatti è stata sfrattata. A denunciare la cosa è la donna che se ne occupa, la quale ha dichiarato che le è stato impedito di entrare per dar loro da mangiare.

Natura e Animali
Pubblicato il 27 luglio 2020, alle ore 12:29

Mi piace
6
0
Crema, un’intera colonia di gatti è stata sfrattata. La denuncia della donna che se ne occupava: "Non li vogliono più"

A Crema, in provincia di Cremona, esiste una vera e propria colonia di gatti. Ad occuparsi dei felini è la 78enne Mirella Calci, storica gattara di Crema. Gli animali a quattro zampe, vivono all’interno del magazzino municipale, che si trova a fianco del cimitero Maggiore e in apparenza sembrerebbe tutto normale, se non fosse che è stato impedito all’anziana di entrare per dar da mangiare ai felini e soprattutto di sterilizzare le femmine.

Andando con ordine, la questione è stata denunciata dalla signora Mirella, che da sempre si occupa della cura dei gatti e difatti a loro ha dedicato la sua vita e la sua pensione. La donna, intervistata ha dichiarato: “La colonia felina ospitata nel magazzino municipale è riconosciuta dal Comune e dall’Ats. Nonostante questo, i tecnici comunali impediscono di entrare per dare da mangiare ai gatti e soprattutto per sterilizzare le femmine. Non solo, mi hanno detto che gli animali devono andare via perché loro non li vogliono più“.

La signora non riesce a spiegarsi il motivo di tutto ciò e difatti non solo le è stato impedito di entrare per sfamare i felini, ma addirittura le è stato detto che i gatti devono andar via perché non li vogliono più. La donna ha lamentato la cosa, dichiarando che si tratta di una questione del tutto paradossale, in quanto il mancato intervento dell’Ats necessario per la sterilizzazione del genere femminile felino, comporta un aumento maggiore di gatti.

Non solo, come ribadito dalla 78enne il comune riconosce che in quella zona vi è una colonia di gatti, ma non fa nulla per proteggerla, al contrario punta a “demolirla”. La signora Mirella ha confessato che per poter dar da mangiare ai felini, deve far passare il cibo da un buco della recinzione proprio perché le viene impedito di entrare.

Naturalmente la preoccupazione della donna è legata al futuro dei gatti. Difatti l’anziana si domanda dove saranno traslocati i felini una volta rimossi dalla loro abitazione attuale: “Mi dicono che non vogliono più gatti nel magazzino: ma dove li portiamo?“. La questione è abbastanza spinosa e la speranza è che le parole della signora Mariella non restino inascoltate.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tonia Sarracino

Tonia Sarracino - Personalmente trovo ingiusto che i gatti debbano essere traslocati dalla loro abitazione. Se il magazzino è riconosciuto come abitato da felini è giusto che questi vi restino. Concordo a pieno con le parole della signora Mirella e sicuramente l'intervento dell'Ats, necessario per la sterilizzazione dei gatti femmina, potrebbe in qualche modo arginare la questione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!