Iscriviti

Come rendere la casa pet-friendly

Ci sono case in cui i nostri amici a quattro zampe non possono proprio vivere e altre che, invece, si adattano a loro. I veterinari ci danno consigli specifici per rendere la casa adatta anche ai nostri animali domestici.

Natura e Animali
Pubblicato il 15 luglio 2017, alle ore 16:11

Mi piace
23
1
Come rendere la casa pet-friendly
Pubblicità

Una statistica sulle famiglie italiane ci rivela che il migliore amico dell’uomo resta il cane, con il 62% di presenze alle quali segue il gatto. Ci sono regole specifiche da seguire per rendere la nostra casa pet-frendly, ovvero adatta anche ai nostri animali domestici. I dettagli ce li spiegano proprio i veterinari, nello specifico per cani e gatti.

Non tutte le case che ospitano un animale hanno uno spazio all’aperto e quindi, spesso e volentieri, gli animali devono vivere tra le quattro mura con noi, quindi è bene mettere la loro cuccia in un angolo tranquillo della casa, in cui possano riposare tranquilli e indisturbati, quindi evitare corridoi e ingressi, che sono gli ambienti in cui c’è più passaggio, e la cucina, in quanto è l’ambiente più vissuto della casa. Per quanto riguarda invece i cani che passano molto tempo in giardino, bisogna comprare cucce costruite in materiale impermeabile e isolate termicamente. Infine, il mercato offre una grande varietà di cuscini e coperte che certamente cani e gatti gradiranno.

Inoltre, se cuccioli o anziani, è consigliato evitare che i nostri animali usino le scale in quanto da cuccioli la fase di crescita è delicata mentre da anziani possono avere problemi alle articolazioni e alle ossa.
La ciotola del cibo deve essere posizionata, come la cuccia, in un luogo tranquillo e appartato e accanto deve sempre esserci una ciotola d’acqua fresca e pulita. Quest’ultima andrà posizionata anche negli altri ambienti che il cane o il gatto frequentano di più come il giardino e vicino alla cuccia.

Se vivono in casa, il rischio di noia per cani e gatti è assicurato e, quando lasciati soli, il loro bisogno di giocare diventa distruttivo verso mobili, cuscini, tende e altri arredi. Bisogna quindi lasciare a loro disposizione dei giochi e, per i gatti, insegnargli da subito ad usare il tiragraffi per evitare che si faccia le unghie su mobili, divani, tende e tappeti. Occhio però a non tenere sempre in giro i giochi, uno o due al massimo e cambiarli a rotazione in modo che il nostro amico a quattro zampe non perda l’interesse verso quell’oggetto. Altra accortezza è che i giochi non siano facilmente ingeribili o distruttibili.

I pericoli per i nostri amici animali sono tanti, a partire dalle piante che teniamo in casa in casa e in giardino che potrebbero essere tossiche, quindi è bene informarsi prima di comparle. Anche il tanto decantato avocado che per l’uomo ha tanti benefici, è invece molto dannoso per gli animali, quindi è vietato lasciarlo incustodito o in luoghi che potrebbero essere facilmente raggiunti dai nostri amici a quattro zampe, lo stesso vale per altri cibi tra cui cioccolato, uva, cipolla, aglio, uova fresche, latte di mucca, caramelle e gomme da masticare allo xlitolo.

Inoltre è bene mettere in sicurezza la spazzatura non solo per evitare di ritrovarci con i rifiuti sparsi per tutta la casa, ma anche per evitare che cani e gatti mangino oggetti o cibo che possano fargli male.
Lo stesso vale per tutti i prodotti per la pulizia della persona e della casa, i farmaci e le sostanze chimiche che possono avvelenare gli animali  che devono essere riposti in ripostigli in cui loro non possono accedere. Per loro sono dannosi anche i profumi forti, come gli oli essenziali e spray per gli ambienti, poichè hanno un olfatto più sviluppato del nostro, quindi bisogna evitare di usarli soprattutto nelle zone della casa che loro frequentano di più.

Anche ai cani piace la musica, soprattutto se ascoltata a un volume normale e se è rilassante, infatti un test ha evidenziato come la musica classica abbia sul nostro migliore amico quadrupede un effetto rilassante che lo fa addirittura abbaiare di meno.

In estate, l’aria condizionata è la nostra salvezza, ma attenzione a non impostarla a meno di 20° in quanto temperature basse non fanno bene a cani e gatti. Inoltre, è bene controllare anche l’umidità, che non deve essere eccessiva.

Infine, chi vive con un animale in casa sa bene di trovarsi a combattere spesso con il suo pelo e quanto serva una pulizia profonda di tanto in tanto. Quando usiamo prodotti chimici, è bene tenere lontano il cane dalla stanza che stiamo pulendo, inoltre bisogna evitare il proliferare di parassiti sia sul cane che su divani e altri tessuti di casa, quindi è bene usare gli antiparassitari specifici su cani e gatti e, inoltre, pulire le superfici di casa con l’aspirapolvere e, almeno una volta al mese, dedicarsi a una pulizia profonda di divani e tessuti con vapore a 100°C.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rita Serretiello

Rita Serretiello - La mia soluzione è tenere chiuse le camere in cui non voglio che l'animale vada in quanto pericoloso per lui e che contiene cose "preziose" per me. Per il resto non sapevo che ci sono tante piante che fanno male agli animali, poi sapevo del cioccolato ma non degli altri cibi. Per fortuna ho un giardino in cui i gatti possono divertirsi e svagarsi, perché ormai da adulti non hanno più voglia di stare appresso a dei giochini.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!