Iscriviti

Cani in spiaggia: proibiti solo in presenza di chiari divieti esposti

Con l'arrivo dell'estate si pongono i primi interrogativi sulla possibile presenza dei cani in spiaggia e non sembrano esserci problemi al riguardo. Un compito importante deve essere svolto dai padroni dei cani.

Natura e Animali
Pubblicato il 23 giugno 2019, alle ore 15:07

Mi piace
12
1
Cani in spiaggia: proibiti solo in presenza di chiari divieti esposti

Con l’arrivo dell’estate si inizia a parlare della questione riguardante la presenza dei cani in spiaggia e si deve notare che le normative cambiano in base alle regioni. L’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente è in prima linea in merito a questa tematica e la sua prerogativa è quella di aiutare i padroni nel corso delle vacanze al mare.

L’Aidaa ha voluto far notare i benefici derivanti dal portare i cani al lavoro, in quanto si stressano allo stesso modo dei padroni. Ci sono molte regole riguardo la presenza degli animali in spiaggia che dimostrano un certo contrasto e che, a volte, sollevano determinate problematiche.

Una delle poche certezze si ritrova nel fatto che, come precisato dall’Aidaa, la spiaggia è proibita ai cani solamente nel caso in cui ci siano dei divieti esposti in maniera chiara. L’associazione ha messo in atto un manuale per quanto riguarda i diritti e i doveri. L’Aidaa ha fatto notare che sono tremila le ordinanze emesse dai comuni, senza dimenticare le leggi regionali e i regolamenti degli stabilimenti balneari, che sono differenti.

Ci sono diciotto normative locali diverse e tale comportamento finisce per aumentare le problematiche. Si è sottolineato che i cani, accompagnati dal padrone in spiaggia, non possono essere cacciati se non nel caso di un divieto esposto in maniera chiara. I divieti devono essere resi noti con una certa regolarità e un ruolo importante viene ricoperto dalla Capitaneria e dai vigili urbani.

Sono le forze dell’ordine che possono chiedere al proprietario di un cane di allontanarsi dalla spiaggia pubblica. Sarà compito dei vigili quello di mostrare il numero dell’ordinanza e la scadenza. Nel caso in cui dovesse esserci la multa, devono essere specificate le motivazioni che hanno fatto permanere i proprietari dei cani in spiaggia. Infine un compito importante deve essere svolto dai padroni dei cani, chiamati a tenere l’animale al guinzaglio e raccogliere gli escrementi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - I cani meritano di stare in spiaggia e solamente nel caso di divieti regolarmente e chiaramente esposti non deve essere permessa la loro presenza. Un ruolo importante, però, deve essere svolto dai padroni, che sono chiamati a tenere l'animale al guinzaglio soprattutto in presenza di bambini. Infine non si deve escludere la pulizia, in quanto i padroni devono raccogliere in maniera obbligatoria gli escrementi dei loro quattrozampe.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!