Iscriviti

Cane rimane intrappolato a lungo in montagna: incredibilmente si salva

Chloe, una bella cagnetta dalla veneranda età canina di quattordici anni, è scivolata giù per un dirupo nevoso e tutti l'hanno data per morta. La tenacia di Chloe ha permesso a lei di resistere per sei settimane e salvarsi.

Natura e Animali
Pubblicato il 1 ottobre 2017, alle ore 14:27

Mi piace
24
0
Cane rimane intrappolato a lungo in montagna: incredibilmente si salva
Pubblicità

Una famiglia stava passeggiando su un sentiero di alta montagna in Colorado durante un fine settimana di fine estate; un programma di ferie e di riposo normale, se non fosse stato macchiato dal fatto che la cagnolina che accompagnava la famigliola fosse caduta giù per un dirupo, dandola per morta e rovinando la vacanza a tutti i membri della famiglia.

La cagnolina Chloe, al momento della tragedia, aveva quattordici anni di età, una vita quindi molto lunga per un cane, e tutto è accaduto nell’anzianità di questo esemplare canino. Il monte Bross offre molti sentieri con viste stupende, ma molti di essi sono affiancati da burroni e pendii scoscesi, oltre che da masse di neve permanenti e resistite anche ai mesi più caldi. Proprio nei pressi di uno di questi scoscesi declivi Chloe è scivolata verso il basso per centinatia di metri, fino a sparire di fronte alla vista attonita e sgomenta dei suoi proprietari.

Il lungo volo ed il fatto che non ci fossere lamenti da parte del cane hanno fatto presumere la sua morte ai suoi padroni, che sono tornati indietro e che successivamente sono rientrati a casa. Inverosimilmente, dopo presunte ore di svenimento e dopo tanti ammaccamenti, la cagnolina Chloe è resistita al grave impatto ed è riuscita a tenersi in vita.

Nonostante questo, la caduta ha provocato traumi e fratture ed in queste condizioni Chloe non sarebbe potuta sopravvivere a lungo. Contro le avversità, l’anziana cagnolina è riuscita in qualche modo a nutrirsi di ciò che aveva trovato nei pressi del luogo della sua caduta ed ha avuto una tempra molto forte nellì’attendere un qualche genere di salvataggio, che poi è effettivamente avvenuto.

Sei settimane dopo la caduta, degli escursionisti hanno visitato quella zona della montagna ed hanno sentito dei lamenti: all’inizio hanno pensato ad un coyote, ma Trinity Smith, una donna presente nel gruppo, ha intuito che quello che si lamentava fosse un cane. Così il giorno dopo è tornata con Sean Nichols sul monte Bross e dopo una ricerca di tre ore ha trovato Chloe nei pressi di uno sperone roccioso.

I soccorritori hanno portato Chloe da un veterinario, il quale ha notato lo stato di denutrizione e di paura della cagnolina, ma il fisico era tutto sommato in buone condizioni. Così presto Chloe ha potuto riabbracciare i suoi padroni, che avevano perso tutte le speranze di ritrovare il loro amico animale dopo quel brutto incidente sul monte Bross.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Non in molti sarebbero resistiti a sei settimane di dispersione su una montagna, né esseri umani né cani, ma la storia recente e passata talvolta racconta delle vicende a lieto fine, come quella della cagnolina Chloe, resistita ad una pesante caduta da un dirupo del monte Bross, in Colorado. La sua perseveranza ha permesso di resistere a tutto fino all'arrivo di un gruppo di escursionisti e di soccorritori che l'hanno salvato: un bell'esempio di attaccamento alla vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!