Iscriviti

Cane legato all’albero in Arizona: sopravvive nonostante i 43 gradi di temperatura

La scorsa settimana, in Arizona, qualcuno ha legato ad un palo il proprio cane, che ha dovuto sopportare temperature che hanno raggiunto anche i 43 gradi centigradi; nonostante tutto, il cane è sopravvissuto.

Natura e Animali
Pubblicato il 23 luglio 2018, alle ore 10:54

Mi piace
13
0
Cane legato all’albero in Arizona: sopravvive nonostante i 43 gradi di temperatura

In Arizona, nel periodo estivo, il sole riscalda con prepotenza le lunghe giornate e, sia nel deserto che nelle città nei dintorni, è frequente che le temperature superino i 40 gradi e diventi sconsigliato per l’uomo uscire nelle ore più torride, lo stesso vale per tutti gli animali.

Nella cittadina di Scottsdale, nello specifico, una persona ha preso una decisione folle, non per sé, quanto per il suo animale da compagnia, un cane frutto di un incrocio tra Labrador dal pelo corto di color cioccolato: quest’uomo lo ha portato via ed ha deciso di legarlo ad un albero su un viale della sua città.

Senza badare troppo alle conseguenze del suo gesto, l’uomo ha deciso di darsi alla macchia molto velocemente, senza farsi notare da nessune. Per i cani la situazione è ancora peggiore rispetto a quella che può capitare agli esseri umani: essi non sudano e quando sono esposti al sole rischiano ancor di più di subire un colpo di calore che può risultare fatale.

Nonostante il cane fosse stato abbandonato non troppo lontano dal Desert Tails Shelter, un rifugio per animali, nessuno ha pensato di liberarlo. Il quattrozampe, in poche ore, è riuscito a liberarsi da solo dal legaccio che lo teneva all’albero ed ha percorso le vie della cittadina statunitense.

Solo in questo momento qualcuno ha notato la sua presenza e lo ha portato al Desert Tails Shelter, dove è stato visitato ed assistito dai veterinari, oltre che dalla direttrice Adama Pfaff, che ha spiegato le condizioni del cane: “Aveva le zampe bruciate, ed era senza microchip, ma le sue condizioni generali di salute erano buone”.

Ora questo incrocio Labrador ha preso il nome di Chewy e vive nel rifugio per animali assieme ad altri cani abbandonati, con cui gioca durante tutto il corso della giornata: Chewy ama molto le coccole e non fa mai mancare il suo affetto per le persone che lo hanno soccorso e che gli hanno ridato la gioia di vivere.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Le storie di abbandono degli animali spesso non vanno a lieto fine, stavolta sì; merito di Chewy, questo cane che è riuscito a liberarsi da solo dal legaccio che lo tratteneva ad un albero, altrimenti nessuno avrebbe badato a lui, credendo o fingendo di credere che quel cane fosse lì come deciso dal suo padrone. Poi il quattrozampe è stato soccorso e da quel momento vive felicemente con molti altri cani in un rifugio per animali, ma, come sappiamo bene, non sempre tutto si conclude per il meglio. Quando mai si attenuerà o finirà la piaga dell'abbandono degli animali?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!