Iscriviti

Branchi di lupi sbranano il bestiame di un’azienda zootecnica

Accade a Cisternino, in provincia di Brindisi, dove il titolare di un'azienda della zona lamenta la presenza degli animali, che hanno già provocato numerosi danni. Il problema andrebbe avanti da un anno ma nessuno sarebbe intervenuto per risolverlo.

Natura e Animali
Pubblicato il 22 aprile 2021, alle ore 15:06

Mi piace
3
0
Branchi di lupi sbranano il bestiame di un’azienda zootecnica

Antonio Montanaro, titolare dell’omonima azienda zootecnica con sede nella campagne di Cisternino, in provincia di Brindisi, non ne può più. Nell’area, una vasta zona collinare che si estende tra le province di Brindisi e Bari, ormai da un anno a questa parte sono ricomparse numerose specie di animali selvatici, inclusi anche i lupi.

Questi canidi nottetempo si aggirano per la zona, provocando numerosi danni alle aziende agricole del posto, che posseggono dei capi di bestiame. Ed è quello che è accaduto alla ditta Montanaro Antonio, dove a marzo di quest’anno sono stati sbranati due asinelli. Ma questo è soltanto uno degli episodi: le incursioni dei lupi nelle masserie della zona sarebbero all’ordine del giorno.

Per questo il titolare di questa azienda zootecnica adesso chiede l’intervento delle autorità, e ha presentato una denuncia tramite il suo legale di fiducia, Marcello Zizzi. Montanaro ha documentato con foto e video quanto accade nella sua azienda zootecnica, mostrando le foto degli animali sbranati dai lupi. Adesso si teme anche per l’incolumità della gente del posto, per cui la richiesta del signor Montanaro è quella di intervenire immediatamente.

Il problema dei lupi

L’uomo che ha presentato la denuncia, quindi, “chiede l’immediato intervento da parte delle autorità competenti affinché adottino con urgenza una soluzione alle problematiche suddette e prevengano il verificarsi di ulteriori pericoli per l’incolumità delle persone e degli animali” – queste sono le parole che Montanaro ha scritto alle autorità locali.

La missiva è stata inviata al comando dei carabinieri forestali di Ostuni, ai carabinieri e alla polizia locale di Cisternino, all’Asl di Brindisi e alla Regione Puglia. Una situazione che sta diventando davvero insopportabile per la gente del posto. I danni provocati dagli attacchi dei lupi sono ancora in corso di quantificazione.

Per questo si chiede alle autorità competenti di intervenire anche con dei risarcimenti da elargire a favore della ditta Antonio Montanaro. Basti pensare che solo nel periodo aprile-maggio 2020 sono state sbranate ben dodici pecore, mentre a novembre 2020 un asino e due altre pecore a febbraio 2021. Sono almeno tre le incursioni di lupi documentate in quest’anno 2021 nella sola azienda zootecnica Montanaro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Episodi che stanno tenendo con il fiato sospeso la popolazione di Cisternino. Il titolare dell'azienda zootecnica Montanaro è davvero preoccupato e chiede anche un risarcimento danni alle autorità competenti, che secondo lui dovrebbero occuparsi di risolvere al più presto il problema.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!