Iscriviti

Aumentano invasioni di locuste, cosa potrebbe succedere secondo la profezia biblica

Tra le conseguenze del cambiamento climatico ce n'è una sicuramente meno considerata, ma non per questo meno gravosa. Attenzione all'invasione delle locuste: ecco cosa sta succedendo.

Natura e Animali
Pubblicato il 16 ottobre 2022, alle ore 10:56

Mi piace
0
0
Aumentano invasioni di locuste, cosa potrebbe succedere secondo la profezia biblica

Ascolta questo articolo

La locusta è un insetto ortottero della famiglia degli Acrididi, molto simile alle cavallette, ma che presenta alcune caratteristiche che se ne differenziano in maniera sostanziale. In particolare, ce n’è una che le rende particolarmente gravose per l’uomo, vale a dire la possibilità di sciamare, creando così notevoli danni alle nostre coltivazioni.

Tra le conseguenze meno considerate del cambiamento climatico c’è anche quella dell’aumento delle locuste. Questi insetti sono considerati una vera e propria piaga per le coltivazioni e il fatto che la ‘famiglia’ potrebbe presto allargarsi non fa che aumentare una certa preoccupazione in merito: ecco per quale motivo.

L’invasione

Molto presto potremmo fare i conti, senza neanche esagerare troppo, con una di quelle piaghe bibliche che ci sembravano così fantascientifiche. E, invece, l’invasione delle locuste potrebbe essere presto realtà. L’aumento delle temperature potrebbe favorire la proliferazione sempre più incontrollata di questi insetti, con tutte le conseguenze del caso.

Ma non è tutto, perchè il caldo le favorirà anche in altri aspetti: alcuni studi hanno messo in luce come con queste condizioni climatiche potranno diventare sempre più aggressive e resistenti, grazie ad un miglioramento delle funzioni digestive e della capacità di riprodursi. Ed ecco che, in questo scenario così nefasto, le economie di alcuni paesi del mondo, specialmente in Africa ed in Sud America, potrebbero essere messe in ginocchio da questo insetto, all’apparenza, così innocuo.

Il quadro non è dei migliori, visto che molto presto una delle 10 piaghe che colpirono l’Egitto potrebbe diventare realtà. C’è chi, come lo studioso Melvin Sandelin, ritiene che tutto questo, cioè la pandemia, i conflitti bellici, i terremoti e ora le invasioni delle locuste possano rappresentare un presagio sulla fine del mondo. Non resta che mettersi in moto sin da ora per cercare di sventare gli scenari più catastrofici per l’uomo, come appunto è quello del cambiamento climatico.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Andrea Rubino

Andrea Rubino - Molto presto l'invasione delle locuste potrebbe diventare una realtà con la quale fare i conti. Il cambiamento climatico può comportare conseguenze anche di questo tipo, meno considerate ma non per questo meno problematiche. Spero che si faccia il possibile per sventare simili scenari, occorre che ognuno di noi dia il suo contributo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.