Iscriviti
Roma

Allarme ragno violino: colpisce ancora in Italia

Si sono moltiplicati i ricoveri in ospedale, soprattutto a Roma sud, causati da punture d'insetti. Sotto la lente c'è il ragno violino, piccolo e tranquillo, ma velenoso.

Natura e Animali
Pubblicato il 18 luglio 2018, alle ore 13:17

Mi piace
10
0
Allarme ragno violino: colpisce ancora in Italia

Ha una lunghezza di 7 millimetri circa, a volte arriva a 10, le femmine hanno dimensioni superiori ai maschi. Possiamo definirlo un puntino di colore giallo-marrone che si muove agilmente grazie alle sue lunghe gambe coperte di peli, ma che ama la vita tranquilla. E’ il ragno Loxosceles rufescens. A differenza degli altri ragni, con otto occhi, questo ne ha due di meno, sei raggruppati a due a due. Ed è un ragno velenoso!

Conosciuto da tutti come “ragno violino” per una macchia caratteristica del suo corpo, sta spaventando Roma sud. Una sua puntura porta dritti dritti d’urgenza all’ospedale. Il virologo dell’Università degli Studi di Milano, Fabrizio Pregliasco all’Adnkronos ha riferito: “Negli ultimi tempi stiamo registrando molti casi di punture da parte di questo piccolo animaletto. Questo si spiega con il fatto che è un amante del caldo, quindi in questo periodo è recrudescente“.

L’insetto punge soprattutto durante l’estate, quando le temperature aumentano, aumentano anche i casi di punture da parte del ragno violino. Si potrebbe pensare che in questo stesso periodo, l’estate, si è più portati a vivere all’aperto con il rischio di venire a contatto con l’insetto tanto pericoloso perchè velenoso, unico nella sua specie presente in Italia ad avere questa caratteristica. Ma non è solo così.

Il virologo Pregliasco ha parlato di Loxosceles rufescens, come di un ragno tranquillo, che diventa aggressivo quando viene calpestato o solo disturbato. Per sua natura è “un ragnetto eremita” che sceglie di stare nascosto in posti tranquilli “come le scarpe, ed è possibile anche trovarlo nei cassetti della biancheria“, ha spiegato Pregliasco.

Il morso del ragno violino arreca prurito, bruciore e arrossamento nell’arco di due o tre giorni dalla puntura ed è pericoloso quando veicolare batteri anaerobi, questi “possono provocare danni alla cute, danni muscolari, renali fino a emorragie” si legge nel sito adnkronos.com. In caso di puntura è necessario recarsi immediatamente al Pronto Soccorso, possibilmente con l’insetto, si potrà avere in questo modo una cura mirata, suggerita dal Centro antiveleni cui il Pronto Soccorso fa riferimento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Se ci avessero detto che il ragno violino ama i filari d'uva, sarebbe bastato starne lontano o infilare stivali e guantoni prima di andare a raccogliere l'uva... ma così. Dirci che ama la vita tranquilla, che te lo puoi ritrovare nel fondo di una scarpa che non vede mai la luce o in un cassetto chiuso di biancheria... a me mette un po' di ansia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!