Iscriviti

Ai nostri amici a quattro zampe interessa ciò che pensiamo?

Si dice che il cane sia il migliore amico dell'uomo, un amicone a quattro zampe fedele e sempre presente. Ma una domanda sorge spontanea: ai cani interessa ciò che pensiamo e ciò che decidiamo?

Natura e Animali
Pubblicato il 29 novembre 2020, alle ore 13:50

Mi piace
14
0
Ai nostri amici a quattro zampe interessa ciò che pensiamo?

Da poco è stato effettuato uno studio per provare a capire se le nostre scelte, le idee e le decisioni prese possano influenzare o meno i nostri amici a quattro zampe. Questo è un interrogativo che chi studia il comportamento dei cani si pone da sempre, anche perchè si tratta di un argomento non semplice da sperimentare e capire. Un primo tentativo è stato effettuato da un team universitario di Budapest, il quale si è posto un obbiettivo e cioè capire come i cani reagiscono in base alle nostre scelte ed opinioni.

Infatti il direttore di questo team ha spiegato di recente come il team sia alla ricerca di una risposta da anni senza trovarne mai una decisiva. Quindi tutti insieme hanno deciso di proseguire step dopo step; il primo step è stato capire se gli amici a quattro zampe tengono in considerazione le nostre preferenze quando devono prendere decisioni. E qui già è arrivata una fantastica conferma.

Infatti per tutti gli appassionati di questo mondo, si può confermare che i cani siano a conoscenza del fatto che anche noi abbiamo idee e pensieri ma soprattutto emozioni. Proprio per questo i nostri amiconi ci scodinzolano intorno nei momenti peggiori per tirarci su e per donarci affetto e sostegno.

Successivamente questo team ha deciso di mettere in pratica un vero e proprio esperimento per capire l’attaggiamento da parte dei cani. In questo esperimento il padrone doveva reagire in un determinato modo di fronte ad un oggetto per poi lanciarlo, e il cane doveva capire quale oggetto riportare a seconda dell’emozione del padrone.

I risultati di questo esperimento non sono tutti positivi, poichè una parte del test certifica che i cani si siano fiondati sull’oggetto giusto mentre l’altra parte su quello sbagliato, quindi si può dire in effetti che le nostre emozioni siano prese in considerazione ma fino ad un certo punto. Ma ciò non vuol dire che i cani abbiano un’opinione diversa dalla nostra, ma che si disinteressino della nostra dopo un certo periodo di tempo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Luigi Ceci

Luigi Ceci - A mio avviso questo esperimento ha confermato un'ipotesi che tutti hanno da tempo e che i nostri amichetti a quattro zampe tengono in considerazione tutto ciò che pensa il padrone. Più che altro le emozioni e il comportamento, sia perchè il padrone è l'unico punto di riferimento per loro e sia perchè non riescono a distaccarsi dal volere del proprio padrone.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!