Iscriviti
Milano

A Milano preoccupa il drastico aumento dei reati contro gli animali

La Procura di Milano lancia l’allarme per il forte incremento dei reati ai danni degli animali. Diminuiscono invece i reati fiscali e le denunce per stalking.

Natura e Animali
Pubblicato il 17 maggio 2017, alle ore 21:13

Mi piace
20
0
A Milano preoccupa il drastico aumento dei reati contro gli animali
Pubblicità

Dall’ultimo “Bilancio di responsabilità sociale” redatto dalla Procura di Milano non emerge nulla di confortante per i nostri amici a quattro zampe. Stando a quanto diffuso dal rapporto, il capoluogo lombardo sta conoscendo un preoccupante boom di reati contro gli animali. Le statistiche in questo caso non lasciano spazio ad interpretazioni: le segnalazioni giunte sulle scrivanie dei magistrati milanesi sono state una sessantina.

Il fenomeno oltre che ad avere “un forte impatto sull’opinione pubblica” è stato descritto anche come “degno di menzione” e “in forte aumento”. L’incremento dei reati sembra in parte essere legato anche al recente inasprimento delle relative sanzioni. Da qui le maggiori segnalazioni.

Ma quali sono i reati maggiormente segnalati? Parliamo in primo luogo del racket delle importazioni illegali dei cuccioli provenienti dall’Est Europeo. Spesso i telegiornali riportano di veri e propri contrabbandieri che fanno giungere nel nostro Paese cuccioli di varie specie, in barba a qualsiasi norma relativa al loro trasporto o vaccinazione.

Ma segnalazioni giungono anche per quanto riguarda gli animali maltrattati dai propri padroni. In molti casi vengono abbandonati su terrazzi o balconi, in altri sono costretti ad indossare dei collari illegali che provocano scosse elettriche, e non mancano nemmeno casi in cui si organizzano veri e propri combattimenti.

Sono invece in calo i reati fiscali soprattutto a seguito della depenalizzazione di alcune particolari fattispecie. In alcuni casi si è assistito addirittura ad un loro dimezzamento. È questo il caso della dichiarazione fraudolenta per annotazione di fatture per operazioni inesistenti. Diminuiscono al contempo anche le denunce per violazione degli obblighi di assistenza famigliare e per stalking.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Quanto emerge dall’ultimo rapporto della Procura di Milano è assai preoccupante, in quanto sintomo di una scarsa considerazione rivolta verso gli animali. Purtroppo la tratta illegale di cuccioli dall’Est è una piaga spesso difficile da circoscrivere, così come del resto lo sono anche i maltrattamenti domestici verso i nostri amici a quattro zampe.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!