Iscriviti

A 26 anni e 329 giorni, Flossie diventa la gatta vivente più vecchia al mondo

A 26 anni e 329 giorni, la gatta inglese Flossie è stata eletta gatta vivente più vecchia al mondo dal Guinness dei primati. La felina è sopravvissuta a due proprietarie, ed è ora sorda e con problemi di vista, ma mantiene il suo animo curioso e giocoso.

Natura e Animali
Pubblicato il 25 novembre 2022, alle ore 12:44

Mi piace
0
0
A 26 anni e 329 giorni, Flossie diventa la gatta vivente più vecchia al mondo

Ascolta questo articolo

Il Guinness dei primati ha dichiarato mercoledì mattina che Flossie, una gatta nero e marrone, è il gatto vivente più anziano del mondo. Alla soglia dei suoi 27 anni, il felino ha ottenuto il riconoscimento ufficiale con i suoi 26 anni e 329 giorni di vita, che in anni umani sarebbero circa 120, dopo essere sopravvissuta a due padrone.

Sapevo fin dall’inizio che Flossie era una gatta speciale, ma non immaginavo che avrei condiviso la mia casa con una detentrice del record mondiale“, ha detto la sua attuale proprietaria, Vicki Green, parlando con il sito ufficiale del Guinness dei primati. “Siamo rimasti sbalorditi quando abbiamo visto che i registri veterinari di Flossie mostravano che aveva 27 anni“, ha dichiarato Naomi Rosling, coordinatrice della filiale di Cats Protection, dopo aver appreso dell’età della gatta quando è stata lasciata dal proprietario ad agosto del 2022.

Nonostante la sua veneranda età, Flossie non ha alcun pelo grigio nella sua pelliccia, ma nonostante sembri essere in perfetta salute all’apparenza, è ora sorda ed ha problemi di vista. La gatta è ancora giocosa, curiosa, e riesce ad adattarsi rapidamente ai nuovi ambienti, una caratteristica alla quale si è abituata nei suoi primi anni di vita vissuti come randagia.

Fino a dicembre del 1995, Flossie era una gattina che vagava infatti liberamente in una colonia di gatti vicino all’ospedale di Merseyside nel Regno Unito, fino a quando lei, insieme a molti altri cuccioli di pochi mesi, fu adottata da alcuni dei dipendenti che lavoravano nell’ospedale. Quando la proprietaria morì 10 anni dopo aver adottato Flossie, sua sorella accolse la felina nella sua casa.

Purtroppo 14 anni dopo anche la seconda proprietaria di Flossie morì, lasciandola nuovamente senza casa a 24 anni. Fortunatamente, il figlio della precedente proprietaria ha fornito a Flossie un rifugio per i tre anni successivi, ma ha alla fine preso la decisione di affidare l’animale ai volontari di un’associazione di cura felina per il suo bene.

Anche se solitamente i gatti anziani non vengono adottati, perché le persone preferiscono prendere gattini, Flossie ha trovato Vicki, che ha deciso di prendersi cura di lei nel tramonto della sua vita. Mentre Flossie detiene attualmente l’onore del Guinness dei primati, il gatto più anziano che sia mai vissuto si chiamava Crème Puff, che ha raggiunto l’età di 38 anni e tre giorni ed è morto il 6 agosto 2005.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Bellissima micia, incredibile che sia arrivata a questa veneranda età. Io sono abituata ai cani, che purtroppo solitamente hanno vite molto più brevi, ma conosco una gatta che ha adesso 19 anni. Dopo aver passato una vita così travagliata, cambiando molte volte padrone, le auguro di trovare serenità per gli ultimi anni della sua vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.