Iscriviti

Cardinale Ravasi: attaccato dalla rete per aver elogiato Mahmood

Il cardinale Gianfranco Ravasi, alla notizia della vincita di Mahmood a Sanremo, ha twittato una frase della canzone vincitrice non gradita dagli haters, che gli si sono scatenati contro.

Musica
Pubblicato il 11 febbraio 2019, alle ore 19:20

Mi piace
9
0
Cardinale Ravasi: attaccato dalla rete per aver elogiato Mahmood

Ogni sera, durante il Festival di Sanremo, il cardinale Gianfranco Ravasi twittava una frase. Quella che, forse, trovava più appropriata per la serata. L’ultima sera del Festival ha twittato brindando alla vittoria di Mahmood, occasione, per gli odiatori della rete, per prenderlo di mira. 

L’ultimo tweet del 10 febbraio, tratto dalla canzone vincitrice “Soldi” di Mahmood, è stato bersagliato di like, e di commenti di sorpresa per il fatto che un cardinale stesse seguendo in diretta l’evento, o di espressioni negative.

Il tweet del cardinale

Il Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura non poteva sottrarsi dall’evento culturale che ogni anno coinvolge milioni di telespettatori: non poteva, il cardinal Gianfranco Ravasi, far sentire lontana la Chiesa che Papa Francesco vuole tanto vicina all’uomo e alla sua storia. E in molti hanno goduto di questa vicinanza, complimentandosi. Non tutti, però, la pensano così.

Più di qualcuno ha espresso il parere negativo sull’intervento del porporato, e ha sperato che si trattasse di una falsa notizia: addirittura, qualcuno ha avuto l’ardore di postare una foto di padre Amorth, il famoso esorcista morto nel 2016, per contrastare il tweet del cardinale.

Nel testo della canzone, Mahmood racconta la storia di una famiglia non tradizionale, “non parla di soldi a livello materiale – come forse tutti si aspetterebbero – ma di come possono cambiare i rapporti all’interno di una famiglia”  ha spiegato il neovincitore di Sanremo a Fanpage. Ed è nel testo di questa canzone che il cardinal Gianfranco Ravasi ha preso a prestito le parole: “Ieri eri qua ora dove sei papà, Mi chiedi come va come va come va Sai già come va come va come va (Mahmood, Soldi) #Sanremo2019″. 

La sera prima, il cardinale aveva twittato una frase di Cassiodoro, monaco e santo della Chiesa cattolica, “Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica , e qualcuno aveva risposto con una frase di Nietzsche, “La vita senza musica sarebbe un errore”. Anche qui, c’è stato chi ha avuto da ridire.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Credo che, quasi sempre, le canzoni esprimano significati profondi del cuore umano. Parole che non sempre sappiamo dire, che intuiamo, e che la musica ci aiuta a pronunciare. Spesso le canzoni si amano proprio per questo, per i rimandi che esse hanno nella nostra vita. Forse l'intento del cardinale era proprio questo, cercare l'aggancio con la vita reale, con il cuore...e Dio non è lontano da tutto questo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!