Iscriviti

Zara: a Londra inaugurati i primi store senza camerini

Zara ha aperto a Londra il primo negozio creato esclusivamente per gli acquisti online: una sorta di vetrina dove poter vedere i capi, per poi acquistarli sull'e-commerce

Moda
Pubblicato il 5 febbraio 2018, alle ore 18:38

Mi piace
21
0
Zara: a Londra inaugurati i primi store senza camerini

Risale a pochi giorni fa l’apertura del primo negozio fisico creato per consentire ai clienti di vedere e toccare con mano i diversi prodotti, per poi acquistarli online, attraverso l’e-commerce. E chi altro, se non un colosso come Zara, poteva aver avuto un’idea simile?

Il famoso brand spagnolo ha più volte affermato che il futuro dello shopping sarà sempre più costituito da una perfetta integrazione di negozi fisici e web-stores, e quello di Londra ne è senza alcun dubbio il primo esempio. 

Situato nel famoso shopping center Westfield Stratford, lo store si estende per oltre 200 mq ed ospita al proprio interno un’accurata esposizione della collezione attuale, suddivisa, ovviamente, nei due reparti per donna e per uomo. Il negozio è, quindi, concepito come una grandissima vetrina, dove i clienti possono visionare tutti i capi senza però poterli provare né tantomeno acquistare. 

Il Temporary Concept Store, questa la definizione corretta del negozio, non dispone, infatti, né di camerini né di casse: i clienti possono infatti esclusivamente visionare i vari capi e ritirarli, senza pagare le spese di spedizione, solo una volta che avranno eseguito il pagamento via mobile. Vi sono, tuttavia, assistenti di vendita che aiutano i clienti ad eseguire l’ordine in tempo reale, garantendo, grazie ad un magazzino high-tech  organizzato e gestito da robot, la consegna entro pochissime ore. 

Ultra tecnologici sono, poi, i grandi specchi presenti nello store: dotati di una sofisticata tecnologia di identificazione, queste superfici riflettenti propongono alla cliente il prodotto che desidera nella taglia corretta, suggerendo, inoltre, gli accessori più adatti per completare l’outfit. 

Il negozio è ad oggi uno store temporaneo, che nasce con lo scopo di verificare se la clientela è già pronta ad un’esperienza d’acquisto così tecnologicamente spinta; rimarrà aperto fino a Maggio, quando poi verrà inaugurato un megastore Zara da 4500 mq dotato, oltre che degli spazi per uomo, donna e bambino, anche di un’area click and collect per il ritiro quasi immediato degli ordini effettuati online. 

Questo negozio «rappresenta un’altra pietra miliare nella strategia di integrare i nostri negozi con il mondo online» ha affermato Pablo Isla, presidente e CEO di Inditex, confermando la direzione verso la quale si sta muovendo l’azienda. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefania Angela Ferrara

Stefania Angela Ferrara - Come già fatto da Amazon, con l'apertura del primo store senza casse, anche Zara si sta muovendo nella stessa direzione. Tutta questa tecnologia mi incuriosisce, ma non posso non avere qualche riserva su questo cambio epocale dell'esperienza di acquisto per il consumatore. Per i capi di abbigliamento, in particolare, io credo che la possibilità di indossarli e di verificarne la vestibilità sia indispensabile, e questo nuovo store non lo permetterà più.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!