Iscriviti

Il kimono diventa un capo "must": in spiaggia e nelle occasioni eleganti

L'abito tradizionale giapponese detta lo stile della primavera-estate diventandone un "must have". Tra tessuti preziosi e stampe tradizionali, tutte lo desiderano.

Moda
Pubblicato il 11 giugno 2021, alle ore 10:31

Mi piace
7
0
Il kimono diventa un capo "must": in spiaggia e nelle occasioni eleganti

Sdoganato dall’essere indossato solo nelle occasioni importanti e formali, il kimono si eleva a must have per questa primavera-estate. Nel kimono reale, la vestizione inizia con una stratificazione al livello della vita perchè le forme non devono essere percepite e i capelli devono essere assolutamente in ordine e quindi legati. Un abito estremamente complesso che si compone di almeno dodici diverse parti da sovvrapporre. 
La moda moderna lo allegerisce e rimoderna, rubandone solo la parte più esterna e visibile, nonchè le bellissime stoffe e i particolari disegni.

Corto o lungo, in seta stampata e con fusciacca in vita, l’abito tradizionale giapponese torna dunque in grande stile per questa stagione ad orientare la moda. Indossato come una giacca o come una sorta di abito da sera, ha fatto impazzire tutte le moderne icone: da JLo a Gisele, fino alle nostrane Elettra Lamborghini e Ilary Blasi, che ne apprezzanno la foggia a vestaglia morbida e leggera quasi ad esprimere il bisogno generale di leggerezza post lock down. In città o al mare l’importante è che sia portato con allegria e leggerezza.

Benché, a precorrere i tempi, anche in questo caso, è stata Madonna. Tutti la ricordiamo nel bellissimo kimono rosso di Jean Paul Gaultier del video “Nothing Really Matters” ispirato al romanzo di Arthur Golden del 1997 “Memorie di una geisha” indossato poi anche alla 41esima edizione dei Grammy Awards.

Siccome non tutte siamo Madonna o comunque delle starlette, il segreto per non sbagliare è abbinarlo con capi neutri o che riprendono uno dei colori della stampa della giacca ma anche sui jeans con un toppino o, ancora, con la fusciacca a chiuderlo su un tubino per l’ufficio in una unione che strizza l’occhio al lontano oriente ma sempre con un tocco attuale.

Infine, onde evitare l’effetto geisha, meglio optare per capelli sciolti e trucco leggero.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Maria Guerricchio

Maria Guerricchio - Io lo indosserei per aver la scusa per abbinarci i tabi, i comodi calzini tradizionali di cotone giapponesi, che arrivano all'​altezza della caviglia e che separano l'alluce dalle altre dita del piede lenendo il dolore provocato dall'alluce valgo di cui soffro e ,probabilmente, molte altre donne come me.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!