Iscriviti

Gisele Bundchen sulla sua ex storia con Leonardo DiCaprio: “Soffrivo di attacchi di panico, ho pensato al suicidio”

La 38enne top model brasiliana racconta in un libro alcuni dei momenti più difficili della sua vita. Tra questi spicca il periodo in cui faceva coppia con Leonardo DiCaprio, in cui soffriva di attacchi di panico e avrebbe anche pensato al suicidio

Moda
Pubblicato il 1 ottobre 2018, alle ore 09:44

Mi piace
11
0
Gisele Bundchen sulla sua ex storia con Leonardo DiCaprio: “Soffrivo di attacchi di panico, ho pensato al suicidio”

Gisele Bundchen non è solo l’ex angelo di Victoria’s Secret, ma è anche una delle donne più invidiate del pianeta. Chi però la crede che sia invincibile ed indistruttibile dovrà però ricredersi. Anche lei in passato ha avuto più di una seria debolezza che ha rischiato di mettere in serio pericolo la sua vita.

A svelarlo è lei stessa, ora che ha deciso di raccontarsi in Lessons: My Path to a Meaningful Life, il suo libro che uscirà negli Stati Uniti il prossimo 2 ottobre. Proprio qui la 38enne modella brasiliana non nasconde quelle che sono le sue fragilità sfociate in crisi di ansia, attacchi di panico e pensieri suicidi.

La storia e il libro di Gisele Bundchen

Tutto ha inizio nel 2003 a seguito di un volo in aereo. “Avevo una posizione meravigliosa nella mia carriera, avevo una famiglia unita, e avevo sempre considerato me stessa come una persona positiva, quindi mi stavo davvero buttando giù. Era tipo: ‘Perché dovrei sentirmi così? Non capivo perché mi sentissi così triste e frustrata. Tutto andava bene nella mia vita, mi sembrava che non ci fosse motivo per essere tristi”.

A quel punto tutte le certezze fino a quel momento maturate le sono crollate addosso. Come conseguenza di questo suo stato psicologico, si sono manifestate una serie di paure ingiustificate, come quelle che l’assalivano mentre entrava nei tunnel o più semplicemente in un ascensore. All’epoca aveva 23 anni ed era la modella più desiderata del mondo. Inoltre il suo fidanzato era l’acclamatissimo Leonardo DiCaprio, un divo di Hollywood che faceva girare la testa a milioni di ragazzine.

La sofferenza provata l’ha portata a meditare se compiere un gesto estremo. “Ho iniziato a pensare se adesso saltassi dal tetto tutto finirebbe e non dovrei più preoccuparmi di questo dolore”. Ma è stato proprio quando ha toccato il momento più buio a rendersi conto che doveva reagire. Per farlo non ha voluto ricorrere a nessun farmaco, ma eliminando sigarette ed alcol e facendo ricorso alla meditazione e allo yoga.

E proprio in quel momento si rese conto di sentirsi sola, ma non per questo nutre rancori verso DiCaprio, anzi, dalle sue parole sembra quasi ringraziarlo. “Tutti quelli che attraversano il nostro cammino sono insegnanti, arrivano nelle nostre vite per insegnarci qualcosa di noi stessi. E penso che lui fosse questo”. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Non di rado i personaggi dello spettacolo nascondono tante fragilità, in special modo coloro che raggiungono l’apice in giovane età. A quel punto si pensa di essere onnipotenti, salvo poi domandarsi se si potrà gestire tutto lo stress, la pressione e le aspettative pretese dal resto del mondo. A quel punto bisogna psicologicamente essere in grado di affrontare la sfida, diversamente si corre il rischio di sprofondare per sempre in una logorante paura e depressione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!