Iscriviti

TIM fa sparire il taglio di ricarica da 5 euro anche dall’applicazione MyTIM

Utilizzando l'applicazione ufficiale del gestore telefonico, non sarebbe più possibile acquistare un taglio di ricarica pari a 5 euro. Tale mossa di TIM segue quanto fatto in precedenza con i rivenditori Lottomatica e SisalPay.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 febbraio 2019, alle ore 12:21

Mi piace
4
0
TIM fa sparire il taglio di ricarica da 5 euro anche dall’applicazione MyTIM

Spesso e volentieri, il mondo della telefonia mobile è costellato di varie novità le quali possono essere più o meno rilevanti. Da nuove promozioni a variazioni nei termini contrattuali, praticamente ogni giorno si può discutere su argomenti sempre diversi. Quest’oggi, in particolare, parliamo di una piccola novità di TIM (non piacevole come quelle di San Valentino) che, però, deve essere resa nota a tutti i lettori.

A partire da adesso, non sarà più possibile ricaricare di 5 euro il proprio numero attraverso l’app MyTIM, l’applicazione ufficiale del noto gestore telefonico. Andando nella sezione dedicata, infatti, non è più disponibile tale taglio di ricarica senza che ci sia stato alcun preavviso da parte di TIM. Tutti i clienti, comunque, potranno ricaricare il proprio numero ma con tagli di ricarica che partono da 10 euro.

La mossa di TIM segue un percorso iniziato con i rivenditori SisalPay e Lottomatica

Da quanto risulta, sembra che la mossa di TIM descriva una pratica commerciale alquanto definita. La rimozione del taglio da 5 euro, e non è un caso, non riguarda esclusivamente l’applicazione ufficiale del gestore telefonico, ma anche altri canali di vendita. Infatti, a partire dal 18 Febbraio scorso, non è più possibile richiedere il taglio di ricarica da 5 euro né presso un rivenditore Lottomatica, né presso un centro SisalPay (almeno fino a nuova comunicazione).

La stessa disposizione è stata imposta anche ai rivenditori affiliati a Banca 5, un servizio offerto dal Gruppo Intesa San Paolo. Tale iniziativa, inoltre, pare essere ulteriormente confermata da un commento su Facebook da parte del servizio clienti di TIM: il taglio di ricarica minimo, in ciascuno di questi canali di vendita, è ora di 10 euro.

Diversa potrebbe essere la situazione per quanto riguarda PayPal ricarica e le cartoline monouso vendute all’interno dei centri commerciali. In questi casi, almeno per adesso, potrebbe essere ancora possibile ricaricare il proprio numero con un importo minimo pari a 5 euro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabio Attardo

Fabio Attardo - La nuova strategia commerciale di TIM, almeno per quanto mi riguarda, mi lascia alquanto perplesso. Non comprendo quali siano le ragioni dietro la rimozione del taglio di ricarica da 5 euro, il quale può essere alquanto comodo per chi usufruisce di particolari offerte a basso costo (sebbene non siano così diffuse). Insomma, si tratta di una modifica 'marginale', ma che deve essere comunque comunicata a tutti gli interessati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!