Iscriviti

Samsung Galaxy S10: rumors su colorazioni/materiali, fotocamere, modello 5G, ricarica wireless Powershare

Anche questa settimana, il contributo dei benchmark, dei test, e dei leaker, si è rivelato prezioso nel tratteggiare un ancor più preciso quadro dei 4 smartphone che Samsung commercializzerà nel primo trimestre del 2019 sotto l'etichetta di Galaxy S10.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 dicembre 2018, alle ore 18:22

Mi piace
7
0
Samsung Galaxy S10: rumors su colorazioni/materiali, fotocamere, modello 5G, ricarica wireless Powershare

Quando si tratta di scoprire le specifiche di uno smartphone non ancora uscito, un valido contributo si ottiene sempre dai leakers, dai produttori di custodie, dalle talpe della catena produttiva, ma anche dai test e dai benchmark online: sulla base di queste ed altre fonti, ecco un nuovo round dei migliori pettegolezzi relativi ai Galaxy S10, in arrivo da Samsung a fine Febbraio 2019 in un apposito evento Unpacked

Dal punto di vista estetico, i venturi Galaxy S10 disporranno di materiali quali il vetro davanti e dietro, e l’alluminio serie 5000 per il frame laterale, mixati in uno chassis IP68: il foro del display Infinity O dei Galaxy S10 (standard e Lite) sarà più piccolo di quanto visto sul Galaxy A8s, rispetto al quale – inoltre – verrà adottata la tecnologia Super AMOLED in luogo della LCD. Le colorazioni di base saranno, per tutti i modelli, bianco e nero, anche se per il Galaxy S10 ed S10 Plus arriveranno anche il blu ed il verde e, per la variante 5G (retro in ceramica), il giallo

Come noto, il brand sudcoreano presenterà 4 tipologie di Galaxy S10, tra cui – più avanti – una versione con connettività 5G. Un recente test (in javascript, usando il browser Samsung Internet 8.0 e Android Pie 9.0) – condotto sul portale HTML5Test – ha permesso di appurare alcune specifiche del Galaxy S10 Lite (SM-G970F), con display piatto da 5.8 pollici, a quanto pare con aspect ratio 19:9 e risoluzione FullHD+ (1.080 x 2.280 pixel), e del Galaxy S10 Plus (SM-G975F), con display arrotondato da 6.4 pollici, a quanto sembra con risoluzione QHD+ (1.440 x 3.040 pixel) ma sempre in formato 19:9. 

Molto interessante è anche quanto scoperto a proposito del Galaxy S10, accreditato del possesso di 3 fotocamere posteriori, e sul Galaxy S10 Plus, con eventuale doppia selfiecamera e quadrupla postcamera (standard, wide, teleobiettivo, profondità): i due device in questione, grazie a questo hardware potenziato ed ai migliorati algoritmi dell’intelligenza artificiale potrebbero, secondo un marchio recentemente depositato, supportare la modalità fotografica “Artistic Live Focus che, in pratica, sarebbe una versione migliorata dell’attuale “Live Focus”, con più controlli manuali per una miglior sfocatura artistica dello sfondo.

Peccato che, sotto questo punto di vista, un recente report del portale PhoneArena fornisca informazioni decisamente divergenti e dissonanti con quanto appena visto: gli esperti in questione, quasi a frenare gli entusiasmi dei cameraphone fans, attribuirebbero una doppia selfiecamera ed una tripla postcamera (standard, teleobiettivo stabilizzato otticamente a 2x, grandangolare) al Galaxy S10 (dimensionato 148.9 x 70.9 x 7.8 mm) ed all’S10 Plus (157.7 x 75 x 7.8 mm), mentre l’S10 Lite disporrebbe di una selfiecamera mono, e di una doppia fotocamera posteriore. Il sensore per le impronte digitali sarebbe ultrasonico in-display sui primi due modelli citati, tradizionale e laterale (sotto il tasto di accensione) nel Lite, mentre le connettività potrebbero annoverare Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5,0, NFC, 4G+, microSD e microUSB Type-C con uscita video. 

Non meno importante, poi, si è rivelato il contributo del leaker “Ice Universe” che, a suon di spifferate, ha confermato come il Galaxy S10 Pro (SM-G977), quello noto col nome in codice di Beyond X, ed equipaggiato con connessione 5G, inizialmente sarà disponibile solo in USA e Sud Corea (anche considerato che in Italia solo San Marino e Milano con Vodafone sono pressoché coperte da tale tecnologia) sebbene, in compenso, tale modello potrebbe disporre di un sensore TOF (time of flight) sia davanti che dietro, per un più accurato face unlock, e riconoscimento degli oggetti. 

Di recente, OnePlus ha spiegato la modalità di ricarica ultrarapida Warp 3.0 in dotazione al nuovo OnePlus 6T McLaren Edition: Samsung vorrebbe ottenere qualcosa di simile nella ricarica senza fili, vista la registrazione del marchio Powershare, accanto alla quale viene spiegato che riguarderà una migliorata tecnologia di ricarica wireless (bidirezionale) caratterizzata da più rapidi tempi di ricarica e, nel contempo, da una minor usura della batteria

Per il resto, appare probabile che i processori saranno, globalmente, l’Exynos 9820 ed, in USA e Corea lo Snapdragon 8150 (855 per la variante 5G), con RAM che oscillerà da 6 GB a 12 (modello 5G), e storage espandibile che varierà da 128 GB a 1 TB (5G). Lo speaker sarà quasi sicuramente stereo, mentre le batterie (con ricarica rapida) potrebbero ottenere 3.700 mAh nell’S10 normale, 4.000 mAh nell’S10 Plus, e 3.300 mAh nell’S10 Lite. Il sistema operativo sarà sicuramente il Samsung One UI, forse basato su Android Pie 9.0 nei due modelli principali, e su Oreo 8.1 (ma con aggiornamento contemplato) sull’S10 Lite. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Galaxy S10, settimana dopo settimana, risulta essere sempre meno vago e più concreto: evidentemente, Samsung ha già in meno i prototipi e, a suon di test, sta scegliendo le migliori configurazioni hardware e software da inserire al momento del varo. L'estetica, ormai, è acclarata e, senza dubbio, renderà i venturi Galaxy S10 tra i più begli smartphone del 2019.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!