Iscriviti

Royale FlexPai, lo smartphone con display pieghevole al CES 2019: le recensioni sono già negative

Royale FlexPai è il primo smartphone al mondo con il display pieghevole. Le impressioni registrati da alcuni blogger e testate internazionali non sono per niente positive.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 11 gennaio 2019, alle ore 08:47

Mi piace
3
0
Royale FlexPai, lo smartphone con display pieghevole al CES 2019: le recensioni sono già negative

Il CES 2019 ha fatto parlare molto di sé nelle ultime settimane, poiché in questi giorni si tiene proprio a Las Vegas: tra le innovazioni e i prodotti tecnologici nuovi non può non spiccare il primo smartphone con display pieghevole al mondo. Lo smartphone si chiama Royale FlexPai.

La presentazione ufficiale è stata fatta qualche tempo fa, ed questa è praticamente la prima volta che è possibile vedere e toccare con mano dal vivo il dispositivo. I ragazzi di The Verge hanno avuto la possibilità di tastarlo per primi, e hanno pubblicato i vari commenti a primo impatto sul dispositivo.

Royale FlexPai pieghevole: la qualità dello smartphone non è eccezionale

Dopo essere stato utilizzato per 40 minuti, il telefono ha dato dei giudizi un po’ negativi: la parte hardware, cioè Ram, Rom, processore e così via, sono ottimi e anche la qualità costruttiva è buona. La pecca vera e propria riguarda la parte software e la qualità del display pieghevole, quella che invece doveva essere il suo forte per avere successo sin da subito.

Il dispositivo con lo schermo completamente esteso ha le dimensioni di un tablet da 7.8 pollici: si tratta di un vero e proprio doppio smartphone e quando è piegato è come se si avessero in mano contemporaneamente due telefoni, ognuno dei quali ha la propria SIM, le proprie app e la propria ripartizione della memoria. Con il display esteso, funziona lo smartphone primario.

Lo switch tra i due lati viene fatto in automatico quando viene ruotato il dispositivo e lo stesso vale quando si passa al tablet da 7.8 pollici: basta stendere il display e ci si ritrova con uno sfondo più grande. Proprio questo tipo di funzionamento è da perfezionare un bel po’: quando si apre, si accavallano le app già aperte sui singoli display, e si verificano numerosi bug. Il dispositivo sarà disponibile solo in Cina, ad un prezzo che. convertito nella moneta europea. è di 1.150 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - C'è parecchio da lavorare perché, sentendo il video su youtube, il display certe volte appare sotto sopra, la qualità della fotocamera è pessima, non è un telefono pratico perché quando si piega prende un bel po' di spazio. Chissà se questo telefono potrà avere successo in Cina, anche se - stando alle prime impressioni - non registrerà molte vendite.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!