Iscriviti

Realme X7 Series e Realme V3 5G: ufficiali i nuovi medio-gamma con 5G

È Realme ad aver inaugurato gli importanti annunci settimanali grazie all'attesa coppia di medio-gamma premium Realme X7, standard e Pro, e con (a sorpresa) l'inattesa one more thing rappresentata dal middle-range low cost Realme V3 5G.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 1 settembre 2020, alle ore 12:18

Mi piace
6
0
Realme X7 Series e Realme V3 5G: ufficiali i nuovi medio-gamma con 5G

Quale miglior modo per celebrare uno storico traguardo, come quello dei 45 milioni di clienti in tutto il mondo, che farlo con la presentazione di 3 nuovi smartphone? Dev’esserselo chiesto anche il nuovo responsabile europeo di Realme (brand di BBK Electronics) Madhav Sheth che, già forte dei successi ottenuti alla guida di Realme India, ha alzato il sipario sulla programmata nuova Realme X7 Series, e sull’inatteso Realme V3 5G.

Realme X7 (160.9 x 74.4 x 8.1 mm, per 175 grammi) e X7 Pro (160.8 x 75.1 x 8.5 mm, per 184 grammi), ambedue out-of-the-box con Android 10 sotto interfaccia realme UI, condividono lo stile, con la scelta di ottenere ampi screen-to-body (90.8 vs 91.6%) collocando la selfiecamera HDR da 32 megapixel (f/2.5 e 85° nell’X7, f/2.45 e 80° nell’X7 Pro) in un foro in alto a sinistra, e di puntare al minimalismo della scocca posteriore che, priva dello scanner digitale, nascosto sotto il frontale, popola il solo spallino di sinistra, con una quadrupla fotocamera a L rovesciata, in un bumper rettangolare arrotondato ai bordi. 

Realme X7 opta per un display AMOLED FullHD+ da 6.4 pollici che, protetto da un vetro Gorilla Glass, si fregia di un ottima frequenza di campionamento del tocco (180 Hz); il fratello maggiore porta a 6.55 pollici la diagonale del proprio AMOLED FullHD+, migliora la frequenza di campionamento (240 Hz) e rilancia con un refresh rate (120 Hz) da gaming, beneficiando anche – sotto un film Gorilla Glass 5 – di un’elevata luminosità (1200 nits di picco) e di un verticistico contrasto (6000000:1 max). 

La coverback del Realme X7 (blu, bianco, gradientato) propone, nell’ambito della multicamera verticalizzata, capace di girare video in 4K@30fps,  un sensore da 64 (principale, f/1.8, 80.7°), uno ultragrandangolare (119°) da 8 (f/2.3), uno da 2 (profondità, f/2.4, bianco e nero), ed uno sempre da 2 (macro da 4 cm, f/2.4) megapixel. Nel retro del Realme X7 Pro (nero, bianco, gradientato), la multicamera, quasi uguale, con video 4K girati però a 60 fps, propone sempre un sensore da 64 (principale, Sony IMX686, f/1.8, 78.6°), un ultragrandangolo (119°) da 8 (f/2.25), uno da 2 (profondità, f/2.4, 88.8°), ed uno da 2 (macro, f/2.4, 85.6°). In tema di audio, il Realme X7 gode della certificazione Hi-Res, per un suono di qualità premium, esaltato nell’R7 Pro anche dagli speaker stereo ottimizzati col Dolby.

Se il Realme X7 è animato dal processore Mediatek Dimensity 800U (con annessa GPU Mali-G57), ed il Realme X7 Pro dal Dimensity 1000 (con scheda grafica Mali-G77) è anche sulle memorie che si può giocare al “cogli le differenze”: la RAM (LPDDR4X) da 6 od 8 GB in ambedue i device, nel primo si sposa solo con 128 GB di storage (UFS 2.1), mentre nel secondo accoglie anche il taglio da 256 GB. 

In tema di connettività, sia il Realme X7 che l’X7 Pro beneficiano del Dual SIM con 4 e 5G (standalone e non), del GPS (Beidou, Glonass, Galileo, QZSS), e usano una microUSB Type-C per caricare rapidamente, a 65W, le rispettive batterie, da 4.300 e 4.500 mAh: nel primo modello è presente la coppia delle connettività senza fili Wi-Fi ac e Bluetooth 5.1 mentre, nel secondo, si arriva al Wi-Fi ax/6 ed al Bluetooth 5.0. 

Sempre nel mercato cinese ha fatto il suo esordio il più accessibile Realme V3 5G (164.4 x 76 x 8.6mm, per 189.5 grammi, nelle palette blu e argento), Quest’ultimo propone un notch a V per la selfiecamera, da 8 megapixel (f/2.0), che garantisce l’88.7% di screen-to-body al display LCD HD+ da 6.5 pollici. Il retro, scelto quale sede anche per uno scanner biometrico, a sinistra propone un classico bumper squadrato con 3 sensori fotografici, tra cui quello principale da 13 (f/2.2, video in 4K@60fps), quello macro (a 4 cm) da 2 (f/2.4), e quello per la profondità, da 2 megapixel (f/2.4). 

Il processore Snapdragon 720 e la scheda grafica ARM G57 MC3 impiegano 6 od 8 GB di RAM (LPDDR4X) e cooperano con uno storage (UFS 2.1) da 64 o 128 GB. Chiude il novero delle specifiche in dotazione al Realme V3 G5 la confermata connettività 5G per il Dual SIM che non rinuncia al 4G, il GPS (Galilei, Beidou, Glonass), il Bluetooth 5.0, il Wi-Fi ac, e la microUSB Type-C per caricare (rapidamente a 18W) la batteria, comunque generosa con i suoi 5.000 mAh.

In tema di prezzi, BBK ha comunicato che il Realme X7 con 6+128 GB è listato a 1.799 yuan (circa 220 euro), che diventano 2.399 yuan (ovvero 293 euro) richiedendo 8+128 GB. Il modello X7 Pro, disponibile in 3 allestimenti, costa 2.199 yuan (verso i 269 euro) se da 6+128, 2.499 yuan (intorno ai 305 euro) passando a 8+128, e 3.199 yuan (sui 391 euro) se da 8+256. Anche gli interessati al Realme V3 5G beneficeranno di 3 opzioni, da 6+64 GB a 999 yuan (o 122 euro), 6+128 GB a 1.399 yuan (corrispondenti a 171 euro), e 8+128 GB per 1.599 yuan (195 euro).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - E alla fine, Realme, pur essendosi fatta spoilerare alla grande a proposito degli X7, è riuscita comunque a sorprendere con l'accessibile Realme V3 5G che ha il compito, certo importante, di diffondere ulteriormente il 5G nella fascia media, con un modello che, pur provvisto di maxi batteria e ampio display, difetta di originalità stilistica.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!