Iscriviti

Realme 2: medio gamma esuberante, autonomo, intelligente, mosso da Qualcomm

Realme, giovane sotto-brand di Oppo, ha ampliato il suo portafoglio prodotti con un nuovo smartphone di fascia media, il Realme 2, con tanta autonomia, intelligenza artificiale, esuberanza estetica, finalmente animato da un processore Qualcomm.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 29 agosto 2018, alle ore 10:12

Mi piace
8
0
Realme 2: medio gamma esuberante, autonomo, intelligente, mosso da Qualcomm

Ormai da tempo Oppo si è disgiunta dal suo brand low cost Realme che, di conseguenza, ha iniziato a popolare più diffusamente il suo bouquet di terminali mobili: in quest’ambito, a quattro mesi di distanza del predecessore, l’ennesimo brand della BBK Electronics ha inserito anche il Realme 2, con diverse migliorie che, in ogni caso, non impattano sul prezzo.

Il Realme 2 ha una scocca (156.2 x 75.6 x 8.2 mm, per 168 grammi) realizzata in alluminio e vetro, con la coverback che – grazie ad un processo costruttivo che ha combinato 12 laminati – ottiene singolari riflessi, brillanti in ragione del trattamento ottico ottenuto, a seconda dell’angolo da cui la sia ammira. Le colorazioni, inizialmente, sono due: Diamond Black e Diamond Red.

L’estetica notched based del frontale si compone di una selfiecamera, da 8 megapixel (f/2.2) con sblocco facciale (basato sulla scansione di 128 punti), e di un display da 6.2 pollici, con un vetro curvo (2.5D) Gorilla Glass 3 che eroga una risoluzione HD+ sull’aspect ratio panoramico da 18:9. Sul retro, il layout è classico: lo scanner circolare per le impronte è al centro, mentre in alto a sinistra v’è il semaforo orizzontale con la doppia fotocamera principale, da 13 (f/2.2) + 2 (f/2.4) megapixel, impreziosita con il riconoscimento delle scene, la messa a fuoco con rilevamento di fase, le foto in HDR, i video a 1080p@30fps, ed il canonico Flash LED. L’audio vanta il jack da 3.5 mm

Il Realme 2 segna il gran passaggio da MediaTek a Qualcomm, col processore octa core (1.8 GHz) Snapdragon 450 che lavora in tandem con la GPU Adreno 506: RAM e storage (espandibile a 256 GB) si uniscono in due divergenti configurazioni, da 3+32 (110 euro) e 4+64 GB (130 euro). Buona l’autonomia, affidata sia ad una batteria da 4.230 mAh (ricaricata via microUSB), che alla personalizzazione ColorOS 5.1 di Oreo 8.1, che porta in dote l’Ai Power Manager (ibernazione delle app non usate), oltre agli account multipli per le app sociali, ed a graditi accorgimenti, come la facoltà di impostare una modalità “non disturbare” o la possibilità di rispondere alle notifiche di WhatsApp nel mentre si guarda un film. 

Le connettività del Realme 2, previsto per il 4 Settembre (tranne la nuance Diamond Blue, in calendario per Ottobre), prevedono il Dual SIM, il Wi-Fi n a doppia banda, il Bluetooth 4.2 (A2DP), il 4G (cat.6) con VoLTE, ed il GPS (con A-GPS). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - I prezzi sono davvero impressionanti, e l'appariscenza del Realme 2 non è da sottovalutare (come pure la qualità dei materiali di costruzione): non molto originale il design ma, a conti fatti, è una questione di gusti. Le specifiche concrete parlano di un device di fascia media, medio-bassa, con intelligenza artificiale nelle foto, nell'autonomia, e nell'uso comune.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!