Iscriviti

Panasonic: rugged phone Toughbook FZ-N1 e feature phone per anziani KX-TU150

Panasonic, eterno gigante della tecnologia dal Sol Levante, ha annunciato un interessante feature phone per il pubblico anziano e, in più, confermato la certificazione Android Enterprise Recommended for Rugged Device per il palmare (Android) Toughbook FZ-N1.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 25 marzo 2019, alle ore 09:57

Mi piace
8
0
Panasonic: rugged phone Toughbook FZ-N1 e feature phone per anziani KX-TU150

La nipponica Panasonic ha annunciato due importanti novità in ambito mobile, tra cio il Toughbook FZ-N1 Toughbook FZ-N1, ora certificato “Android Enterprise Recommended for Rugged Device“, ed il senior phone KT-Tu150, ovviamente destinato agli anziani.

Nel primo caso, il Panasonic Toughbook FZ-N1 consta di computer handheld utile a contesti come i trasporti, la logistica, il settore alimentare, che ha rispettato i requisiti richiesti da Google per i device corazzati (almeno IP64 e MIL-STD810G) essendo impermeabile agli spruzzi d’acqua e capace di resistere tanto alle cadute da 2.1 metri quanto a forti sbalzi termici. 

Il display, da 4.7 pollici con risoluzione HD può essere usato anche con i guanti, alla luce del sole, e in tandem con un’opzionale penna attiva: la selfiecamera arriva a 5 megapixel mentre, sul retro, la fotocamera da 8 megapixel si occupa di scannerizzare i documenti, lasciando l’acquisizione dei codici al barcode reader superiore. L’audio, con 3 microfoni dotati di cancellazione del rumore e con speaker anteriori da 100 dBA, è ottimo anche in ambienti particolarmente rumorosi o affollati. 

Sempre corredato, come da tradizione Panasonic di vari accessori (es. cradle, fondina, base di ricarica) e di 3 anni di garanzia, il Toughbook FZ-N1 ha un’autonomia fino a 12 ore, con una batteria (caricabile via microUSB 2.0) che evita la perdita di dati essendo sostituibile in warm swap, ed una connettività stanziale Wi-Fi fast roaming che permette di cambiare rapidamente ambiente restando agganciati alla rete: sempre in ambito connettività, è sempre di serie il Bluetooth 5.0 ma, da Gennaio 2019, è disponibile anche la versione con 4G, per i professionisti che si spostano tra una sede e l’altra.

All’interno del suo corpo corazzato ma abbastanza leggero (16.3 mm di spessore per 247 grammi), il processore a 8 core Qualcomm Snapdragon M660 si avvale di 3 GB di RAM, e di 32 GB di storage, con l’animazione software affidata out of the box ad Android Oreo 8.1 (con aggiornamento a Pie 9.0), opportunamente attrezzato – in ambito sicurezza – con la suite proprietaria Panasonic COMPASS 2.0.

Inserendosi a pieno titolo in un mercato, quello dei feature phone per anziani che nel solo 2018 ha contato in Italia 660 mila esemplari venduti, Panasonic ha presentato il suo KX-TU150, naturalmente compatibile con gli apparecchi acustici ai quali non reca interferenze: quest’ultimo device, onde agevolare le fasce alte d’età, ha un luminoso display da 2.4 pollici con grandi caratteri dedicati alle informazioni (ora e chiamate), ed al menu. I pulsanti fisici, tutti di ampie dimensioni, essendo retroilluminati, sono riscontrabili anche al buio (nel quale ci si può orientare grazie al led superiore che fa da torcia) e senza mettere gli occhiali. Sul retro, il pulsante SOS chiama uno dopo l’altro (nell’eventualità che il precedente non risponda) i cinque numeri di emergenza memorizzati, senza dover digitare alcunché. Disponibile in 3 colorazioni vivaci, tra cui rosso, nero, e blu, il Panasonic KX-TU150 è prezzato a 49.99 euro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ricordo ancora gli handheld di qualche anno fa, avendo lavorato nella grande distribuzione: software molto specifico, poco flessibili, difficili da sistemare in caso di inconvenienti. Esattamente i difetti che non sembrano affliggere il modello visto in sede di articolo, ben assistito e supportato, con tanti piccoli accorgimenti, utili sul lavoro, come la batteria sostituibile al volo, la connessione Wi-Fi capace di passare da un punto d'accesso all'altro senza interruzioni, ed un hardware mica male. Sarebbe stato interessante un accesso biometrico avanzato, e l'integrazione di Google Lens nella postcamera: a livello professionale, potrebbero tornare utili. Il feature phone per anziani è pienamente in linea, per prezzo e funzionalità, con i rivali più blasonati, ma dispone anche degli apprezzabili pulsanti retroilluminati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!