Iscriviti

Nova Y60: formalizzato il nuovo smartphone low cost di Huawei

A sorpresa con Android (10) a bordo, animato da un processore MediaTek, arriva sul mercato, partendo dal Sud Africa, un nuovo smartphone economico di Huawei, in veste di Nova Y60.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 27 agosto 2021, alle ore 09:28

Mi piace
1
0
Nova Y60: formalizzato il nuovo smartphone low cost di Huawei

Falcidiata dal ban trumpiano, Huawei ha per qualche tempo concentrato la sua attenzione sulla fascia media ed alta della telefonia mobile, focalizzandosi sul mercato interno: grazie al modello Nova Y60 (non privo di meriti) appena presentato per il Sud Africa, il marchio cinese è tornato a dedicarsi anche alla fascia bassa, per giunta avvalendosi – sotto l’interfaccia EMUI 11.0.1 – di Android 10 in luogo del più scontato Harmony OS proprietario.

Ideato nelle colorazioni Crush Green e Midnight Black, il Nova Y60 (165,26 x 76,02 x 9,2 mm, per 185 grammi) di Huawei adotta un notch a U per la selfiecamera, da 8 megapixel, con face unlock, posta sopra il display LCD TFT da 6.6 pollici, risoluto in HD+ (720 X 1600 pixel, 269 PPI) secondo un aspect ratio a 20:9: lo scanner per le impronte digitali è posto di lato, lasciando campo libero, sul retro, a una tripla fotocamera, inserita in un bumper squadrato dagli angoli arrotondati. Al suo interno, assieme al Flash LED, sono presenti tre diversi sensori fotografici.

Nello specifico, il Nova Y60 di Huawei annovera un sensore principale da 13 (f/1.8, beauty mode 2.0, HDR, raffica, touch focus, riconoscimento del volto), uno ultragrandangolare (120°) da 5 (f/2.2), ed uno per la profondità, da 2 megapixel (f/2.4, effetto Bokeh). Sul piano dell’audio v’è il mini jack da 3.5 mm e, oltre a ciò, sono presenti due tecnologie proprietarie migliorative dell’output sonoro, tra cui la Huawei SuperSound (per un boost del volume sino a 86dB9 e la Histen 6.1 (effetti immersivi).

Manca il 5G, ma in compenso è implementato il 4G su ambedue le nanoSIM impiegabili: le restanti connettività prevedono il GPS (A-GPS, BeiDou, Galileo, Glonass), il Wi-Fi n monobanda, il Bluetooth 5.1 LE (con supporto ai codec SBC, LDAC, AAC), ma non l’NFC per i pagamenti contactless: tramite la microUSB 2.0 Type-C si procede alla ricarica, alla velocità standard di 10W, della batteria, dimensionata a una capienza di 5.000 mAh

Il cuore pulsante dello Huawei Nova Y60, attualmente prezzato a 3.099 rand sudafricani, pari a circa 177 euro, è il processore octacore (2.3 GHz) MediaTek Helio P35 che, in partnership con la scheda grafica IMG PowerVR GE8320, sfrutta per il multi-tasking 4 GB di RAM e 64 GB di storage, ampliabili sino a ulteriori 512 GB ricorrendo a una schedina di memoria (microSD). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Considerando le specifiche, quello che c'è nella scheda tecnica, ma soprattutto quello che manca, è difficile che un utente, abituato ormai a trovare il 5G quasi ovunque anche in modelli medio-bassi, possa accettare un device che ne è privo. A parte questo, forse la lacuna maggiore è quella del modulo NFC.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!