Iscriviti

Nokia 7.1: l’atteso medio gamma HMD Global arriva con un’esperienza multimediale premium

Come anticipato da alcuni leaker, Nokia - nel corso di un evento tenutosi nella City - ha presentato (oltre a varie cuffie) un atteso medio-gamma telefonico, in forma di Nokia 7.1, con doppia fotocamera posteriore, ottima esperienza multimediale, e molta AI.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 4 ottobre 2018, alle ore 23:38

Mi piace
7
0
Nokia 7.1: l’atteso medio gamma HMD Global arriva con un’esperienza multimediale premium

Come anticipato qualche giorno fa dal famoso leaker Roland Quandt, la finlandese HMD Global – nel corso di un evento londinese collegato via streaming con Milano – ha presentato l’ambito medio gamma Nokia 7.1 (ex codename Rooster), inteso come evoluzione del precedente Nokia 7 Plus.

Il Nokia 7.1, allestito nelle colorazioni Gloss Midnight Blue e Gloss Steel, è stato realizzato con del vetro a coprire sia il frontale (2.5D), dominato da un notch, che il retro: il frame laterale, fatto di alluminio serie 6000 con doppia anodizzazione e smussatura dei bordi grazie al taglio a diamante, rende comodo la tenuta del device nel palmo della mano. 

Detto della cura realizzativa con cui è stato ottenuto, un altro elemento per il quale il Nokia 7.1 si distingue è l’esperienza multimediale che è in grado di offrire: il monitor LCD IPS è un pannello PureDisplay da 5.84 pollici, con risoluzione FullHD+ (2280×1080 pixel, visto l’aspect ratio a 19:9) dotato di supporto allo standard HDR10 (gestito sia da YouTube che da Netflix, con rendering in tempo reale dalla qualità SDR), e – quindi – in grado di assicurare colori realistici e un ampio contrasto dinamico (1.000.000:1).

La fotocamera anteriore vanta 8 megapixel (f/2.0) di risoluzione e, grazie all’intelligenza artificiale permette di applicare allo scatto – in operazioni di realtà aumentata – maschere, filtri, e personaggi tridimensionali. Sul retro, ove troviamo anche lo scanner per le impronte digitali, sempre al centro è posta la doppia fotocamera principale con ottiche Zeiss, supportata dal Flash LED dual tone, dalla messa a fuoco con rilevamento di fase, e dalla stabilizzazione elettronica delle immagini: il primo sensore (f/1.8, pixel grandi 1.28 micron) è da 12 megapixel, mentre il secondo arriva a 5 megapixel (f/2.4) ed assicura la profondità di campo agli scatti, beneficiati anche dal riconoscimento delle scene. Grazie alle opportune feature software, il Nokia 7.1 è in grado di scattare foto (boothie) o girare video (dual-sight) unendo quanto visto in simultanea dalle fotocamere posteriori e frontali mentre, in tema di audio, la sensazione di immersività sonora (alla Radio FM o nelle cuffie connesse al jack da 3.5 mm) è garantita dalla tecnologia Nokia OZO audio

Per ottenere simili risultati, i calcoli da ottemperare sono molti: per fortuna, il Nokia 7.1 si avvale del processore a 8 core Snapdragon 636 e della scheda grafica Adreno 509: per le memorie, invece, il tutto dipende dalla versione che si sceglie. Quella base dichiara 3 GB di RAM (LPDDR4X) e 32 GB (eMMC 5.1, espandibili fino a 400 GB) di storage, laddove quella che potremmo definire “plus” opta per 4 GB di RAM e 64 GB di ROM.

Capitolo connessioni e batteria. Il Noki 7.1 è molto aggiornato nel primo caso, col Dual nanoSIM ibrido e il 4G (cat.6 VoLTE) attivo su ambedue le schedine telefoniche, senza contare il GPS (Glonass), il Wi-Fi ac dual band, ed il Bluetooth 5.0: manca l’NFC ma, in compenso, tramite la microUSB Type-C si ricarica rapidamente – in mezzora – il 50% della batteria, da 3.060 mAh. Il sistema operativo, pronto a ricevere Pie 9.0 a Novembre, è Android Oreo 8.1 con adesione al programma Android One (2 anni di feature update garantiti, 3 anni di patch securtive, interfaccia stock). 

Già in pre-ordine dal 5 Ottobre sugli e-commerce di Amazon e Mediaworld o nei negozi fisici della catena Expert, il Nokia 7.1 – nella versione base – sarà disponibile ufficialmente dal 15 Ottobre, ad un prezzo di 359 euro: nelle settimane a seguire, invece, dovrebbe arrivare anche la variante con più memoria, a un listino ancora da definire. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Nokia 7.1 è stato uno degli smartphone più attesi dagli utenti: per alcuni versi v'era più curiosità verso questo device, che verso l'LG V40 ThinQ. Anche nel caso dello smartphone finlandese, l'attenzione al comparto multimediale è estremamente alta, sia per quanto riguarda l'audio, che in merito all'aspetto visivo: ovviamente, tutto ciò è reso possibile per molto tempo grazie all'autonomia dell'ottima batteria, ed al setting logico adottato. L'adesione ad Android One è la classica ciliegina sulla torta: per almeno 2 anni, non mancherà nessuna delle novità software escogitata da Google in ambito Android.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!