Iscriviti

Moto Edge X30: top gamma da urlo con Snapdragon 8 Gen 1 e selfiecamera da 60 mpx

Non è da urlo il listino del nuovo top gamma, il Moto Edge X30, appena presentato da Motorola/Lenovo con diversi primati al seguito, essendo il primo telefono con selfiecamera da 60 megapixel e il primo a far esordire il nuovo processore Qualcomm a 4 nm.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 9 dicembre 2021, alle ore 16:34

Mi piace
2
0
Moto Edge X30: top gamma da urlo con Snapdragon 8 Gen 1 e selfiecamera da 60 mpx

Nelle scorse ore Motorola by Lenovo ha tenuto in Cina l’evento di presentazione che, al netto di qualche prodotto accessorio, ha avuto come convitato di pietra uno smartphone top gamma, il Moto Edge X30, anche in edizione speciale, apprezzato per essere il primo telefono al mondo con a bordo il nuovissimo processore Snapdragon 8 Gen 1 di Qualcomm, senza dimenticare il primato della selfiecamera più potente sul mercato.

Moto Edge X30 (163.56×75,95×8,49 mm, per 194 grammi) ha una scocca resistente agli spruzzi (IP52) redatta nelle colorazioni nero e bianco perla con un frontale protetto da un vetro Gorilla Glass 5 e uno scanner per le impronte digitali nel pulsante d’accensione a destra: a livello visivo, l’area nevralgica è costituita dal display da 6.7 pollici, un pannello OLED FullHD+ (2400×1080 pixel), con spazio colore a 10-bt, supporto allo spazio colore DCI-P3 e all’HDR10+, 700 nits di luminosità massima, 144 Hz di refresh rate, 576 Hz di touch sampling, modalità di contenimento della luce blu e del motion blur. La selfiecamera nell’edizione standard è contenuta in un foro al centro, ed arriva a 60 megapixel (OV60A40, f/2.2, 1.2 micrometri di pixel, cattura del colore a 10-bit, foto anche in RAW, video sino al 4K): nell’edizione speciale, la medesima fotocamera si trova sotto il display, invisibile a occhio nudo.

Sul retro, in una forma a pillola molto spessa, uno schema a L rovesciata col Flash allinea la tripla fotocamera posteriore, senza teleobiettivo: a costituirla è un sensore principale da 50 (OV50A40, f/1.88, stabilizzazione ottica, video anche 8K, rallenty a 960fps), un ultragrandangolo (114°) da 5 (S5KJN1SQ03, f/2.2) e uno per le macro a 2.5 cm da 2 megapixel (OV02B1B, f/2.4). Manca il jack da 3.5 mm, la gli speaker sono stereo, predisposti per il Dolby Atmos.

Oltre al multimedia, anche la sezione elaborativa del Moto Edge X30 ha rubato la scena all’evento Motorola: il celebre brand della M alata ha messo in campo (per primo) il processore octacore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1, realizzato a 4 nanometri, e con la performantissima (secondo tutti i benchmark) GPU Adreno 730: la RAM è di tipo LPDDR5, mentre lo storage è un UFS 3.1. Insieme si combinano negli allestimenti da 8+128 GB (3199 yuan, 444 euro), 8+256 GB (3399 yuan, o 472 euro) e 12+256 GB (3599 yuan o 500 euro) con sconto di 200 yuan (28 euro) all’esordio sul mercato. La “Moto Edge X30 Under-Screen Camera Version” sarà disponibile con 12 GB di RAM e 256 GB di storage (3999 yuan o 555 euro).

Lato autonomia, il Moto Edge X30 ha una batteria da 5.000 mAh, in grado di caricarsi velocemente (50% in 13 minuti) via Type-C grazie al TurboPower da 68W: le connettività di bordo prevedono il Dual SIM, il 4G VoLTE, il 5G standalone e non, il Wi-Fi ax dual band, il Bluetooth 5.2, il GPS, e l’NFC mentre, in tema software, opera Android 12 sotto l’interfaccia MY UI 3.0 con tool Ready For PC che, collegato il telefono a un computer, visualizza un’interfaccia Desktop, permette un rapido scambio di file col telefono, di usare sul PC le proprie app o di adoperare il telefono come webcam.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Perbacco: anche considerati i prezzi, direi che il Moto X30 è un signor top gamma, al limite della perfezione, senza dubbio votato al multimediale, sia davanti che dietro e in fase di output sonoro: le meraviglie del nuovo processore probabilmente le potremo apprezzare solo allorché Motorola lo mostrerà all'Occidente, forse al CES o al MWC del 2022, cioè tra diverse settimane. Intanto, però, peccato per la ricarica rapida (si poteva fare di più) e per la mancanza di un teleobiettivo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!