Iscriviti

Meizu Note 8: phablet low cost di fascia media con doppia postcamera e Snapdragon 632

Meizu, brand cinese popolare anche in Occidente, torna a farsi notare con un phablet di fascia media, il Meizu Note 8 che, mantenendo basso il prezzo di mercato, vi inserisce il suo contributo fatto di Snapdragon 632, maxi batteria, e doppia postcamera.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 26 ottobre 2018, alle ore 09:53

Mi piace
8
0
Meizu Note 8: phablet low cost di fascia media con doppia postcamera e Snapdragon 632

Dopo le scorse indiscrezioni che ne avevano svelato finanche il nome commerciale, è stato ufficializzato il nuovo phablet Meizu Note 8 che, al contrario del pur recente ma decisamente entry level Meizu C9, va a presidiare la fascia media del mercato con una valida scheda tecnica a supporto offerta, però, in regime di low cost.

Il design del Meizu Note 8 è classico e privo di notch, piuttosto sottile (153.64 × 75.56 × 7.95 mm, per 168 grammi) grazie all’adozione – sull’86% del frontale – di un display LCD da 6.15 pollici, con risoluzione FullHD+ (a 18:9) ben definito (403 PPI) e luminoso (450 nits), progettato secondo l’architettura salvaspazio “in-cell” che mixa i livelli del monitor e del digitalizzatore sensibile al tocco delle dita. Anche la solidità strutturale è di serie, grazie alla realizzazione in lega di alluminio pressofuso ad elevata resistenza.

La scheda grafica Adreno 506, oltre al citato display, fornisce supporto alle 3 fotocamere in dotazione: quella anteriore arriva ad 8 megapixel (f/2.0), abbellisce i selfie grazie agli algoritmi di 5° generazione della ArcSoft, e si occupa del Face Unlock mentre, sul retro, oltre allo scanner per le impronte digitali, è posto un semaforo verticale centrale per la doppia fotocamera principale, da 12 megapixel (Sony IMX362, f/1.9, pixel grandi 1.4 micron) + 5 megapixel, con autofocus ultrarapido (0.03 secondi) e Flash LED. 

La potenza di calcolo del Meizu Note 8 è fornita dal processore a 8 core Qualcomm noto come Snapdragon 632, messo in tandem con 4 GB di RAM e 64 (espandibili) GB di storage: la batteria, da 3.600 mAh, supporta il fast charge a 18 watt e garantisce una buona autonomia con un uso medio delle connettività (Dual SIM, Wi-Fi n dual band, Bluetooth 4.2 LE, 4G/LTE, GPS/GLONASS). Il sistema operativo è il Flyme OS 7 proprietario basato su Android Oreo 8.1

Disponibile in commercio dal 1° Novembre, con esordio nel mercato cinese, il Meizu Note 8 sarà prezzato alla modica cifra di circa 164 euro (ovvero, 1.298 yuan).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Scheda tecnica alla mano, nulla da eccepire: il Meizu Note 8 (che, a dispetto del nome, non presenta un pennino) è uno smartphone di fascia media. Però, perbacco, è fatto mica male: è resistente, curato nella lavorazione del telaio, sottile nonostante la batteria superi i 3.500 mAh, con due fotocamere dietro e qualche discreto algoritmo a impreziosire i selfie (sostituendo la a volte inutile AI). Il tutto, a circa 160 euro, ne consiglia l'acquisto a chi ama un buon telefono principale senza ricorrere a una finanziaria di Tria.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!