Iscriviti

LG V40 ThinQ: il top gamma sudcoreano con 5 fotocamere è ufficiale

LG, grazie ad un evento organizzato nella Grande Mela, ha presentato alcune novità molto attese per questo finale di 2018, tra cui il top gamma LG V40 ThinQ, destinato a passare alla storia in virtù delle sue ben 5 fotocamere a bordo.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 4 ottobre 2018, alle ore 01:28

Mi piace
7
0
LG V40 ThinQ: il top gamma sudcoreano con 5 fotocamere è ufficiale

Anche LG ha colpito nel cuore della notte e, prediligendo New York (come Microsoft) per i suoi annunci, ha colto l’occasione per presentare – oltre ad un nuovo smartwatch – anche il suo ultimo top gamma per questo 2018, il pluri-spifferato LG V40 ThinQ. 

LG V40 ThinQ ha una scocca (158.7 x 75.8 x 7.7, per 169 grammi) IP68 in vetro rinforzato (Gorilla Glass 5, certificazione MIL-STD 810G) implementata col trattamento Silky Blast che, pur mantenendo la superficie solida (in virtù di un processo di sabbiatura), la rende più morbida e piacevole al tacco, oltre che meno amica delle impronte e degli scivolamenti: il frame laterale, previsto per fondere le due placche di vetro, è in metallo, mentre le colorazioni previste sono quattro, ovvero New Aurora Black (nero), New Moroccan Blue (blu), e New Platinum Gray (grigio), e Carmine Red (rosso).

Di lato, l’LG V40 ThinQ propone (a sinistra) il pulsante fisico per l’attivazione di Google Assistant quale maggiordomo virtuale, in aggiunta (sulla destra) ad altri 2 pulsanti, tra cui quello per il volume, e quello per l’accensione/spegnimento. Sul retro ed al centro, immancabile, lo scanner biometrico circolare per le impronte digitali.

Il frontale dell’LG V40 ThinQ, pur con un notch mimetizzato lato software, è in grado di proporre – su oltre il 90% del totale – un display P-OLED FullVision da 6.4 pollici, con risoluzione QHD+ (3.120 x 1.440 pixel, aspect ratio 19,5:9), ed ottima densità d’immagine (538 PPI): in termini di risparmio energetico, non manca la funzionalità “always on” mentre, a gratificare gli amanti di film e serie tv, concorrerà il supporto agli standard Dolby Vision ed HDR10.

Le fotocamere a bordo dell’LG V40 ThinQ sono 5, con una selfiecamera (pixel grandi 1.12 micron) doppia – da 8 (f/1.9, con campo visivo standard da 80°) + 5 megapixel (f/2.2, grandangolare a 90°) – sul davanti e, sul retro, davanti al Flash LED, una triplica postcamera orizzontale, da 12 (f/1.5, pixel grandi 1,4 micron, 78° di campo visivo, stabilizzazione ottica triassiale, e messa con rilevamento di fase dual pixel) + 16 (f/1.9, grandangolare a 107°, pixel da 1 micron) + 12 megapixel (f/2.4. telescopico da 80mm, pixel da 1 micron, 45° gradi di campo  visivo, con zoom 2x senza perdita di qualità): secondo i colleghi d’oltreoceano, i 3 sensori citati operano in successione (e non assieme), nella modalità “Triple Shot”, fondendo poi i 3 scatti realizzati nel risultato finale unico. 

La registrazione dei video può avvenire sul davanti in risoluzione FullHD@30fps e, sul retro, anche in 4K@60fps (rinunciando alla stabilizzazione ottica) mentre la sezione audio, arricchita con le ottimizzazioni B&O degli speaker stereo, e con il codec DTS: X Surround 3D per il sound multidimensionale immersivo, è affidata a un chip quad DAC Hi-Fi a 32 bit ed alla medesima cassa di risonanza Boombox dell’LG G7 ThinQ.

Il processore dell’LG V40 ThinQ è un octa core (2.8 GHz massimi) Qualcomm Snapdragon 845, abbinato ad una GPU Adreno 630, e capace di un’eccellente fluidità operativa grazie al contributo di 6 GB di RAM (LPDDR4): lo storage, per l’archiviazione dei dati, è previsto nell’opzione da 64 GB (UFS 2.1), ed è espandibile (di 2 TB) via microSD.

La batteria è da 3.300 mAh, ricaricabile rapidamente (il Quick Charge 3.0 ripristina il 50% della capienza in 36 minuti) tramite la porta microUSB Type-C 2.0 (compatibile col 3.1) posta sul fondo, assieme al jack da 3.5 mm (con Radio FM e RDS, utile per le cuffie con cavo intrecciato comprese nella confezione).

Sempre in tema di connettività, una doverosa menzione meritano il Wi-Fi ac dual band (con hotspot, direct, e DLNA), il Bluetooth 5.0 (a risparmio energetico, con A2DP, ed Aptx HD), il 4G/LTE-A (4 Band CA), il GPS (con supporto alle reti satellitari Glonass, A-GPS, e Galileo), ed il modulo NFC. Il sistema operativo, infine, è Android Oreo 8.1, sotto l’interfaccia proprietaria LG UX 7.0+: purtroppo, la commercializzazione partirà, il 18 Ottobre, negli USA, al prezzo – tutt’altro che accessibile – di 900 dollari e non è dato sapere se verrà distribuito anche in Italia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Per tutto il giorno m'ero chiesto che fine avesse fatto l'LG V40 ThinQ: mi aspettavo il lancio di questo telefono e, invece, m'ero imbattuto solo nell'evento Microsoft, invero l'unico sul quale si sia mantenuto un minimo di segretezza. La scheda tecnico del top gamma LG, infatti, era ormai nota da almeno una settimana, seppur non nei dettagli esatti di ogni componente: a quanto pare, però, anche questo top gamma della serie V potrebbe rimanere appannaggio degli States.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!