Iscriviti

LG Q6 Alfa, Q6, e Q6 Plus, la fascia media incontra il FullVision 18:9

Nel corso di un evento tenutosi in Polonia, la sudcoreana LG ha presentato una nuova famiglia di smartphone, gli LG Q (Q6 Alfa, Q6, e Q6 Plus), che introduce diversi elementi premium del top di gamma G6 nella fascia media, con prezzi definiti "attrattivi".

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 11 luglio 2017, alle ore 16:27

Mi piace
15
0
LG Q6 Alfa, Q6, e Q6 Plus, la fascia media incontra il FullVision 18:9
Pubblicità

Nel corso di un evento tenutosi in Polonia, LG ha annunciato una nuova gamma di smartphone, la serie Q, che porta feature premium come il display FullVision con rapporto 18:9 anche nella fascia media del mercato, in diretta concorrenza con le ultime creazioni delle nuove tigri cinesi (come Bluboo, Umidigi, e Leagoo). 

Gli smartphone della serie Q sono ispirati al top di gamma di casa, l’LG G6, rispetto al quale sono più piccoli (142,5 x 69,3, x 8,1, per 149 grammi), e con meno opzioni: nello specifico, lo scanner per le impronte digitali viene sostituito da un sensore per il riconoscimento del volto, la fotocamera posteriore non è più doppia, e la back cover non è in vetro, anche se il perimetro laterale rimane in lega di alluminio serie 7000, che – di derivazione aeronautica – assicura resistenza e leggerezza. 

All’interno della gamma LG Q troviamo 3 smartphone, che differiscono tra loro per l’ammontare delle memorie: si parte, in tal senso, dal modello base, l’LG Q6 Alfa, con 2 GB di RAM e 16 GB di storage, e si arriva all’LG Q6 Plus con 4 GB di RAM e 64 GB di storage, passando per la variante intermedia, l’LG Q6, con 3 GB di RAM e 32 GB di storage

Tra gli elementi comuni, vi è un display FullVision da 5.5 pollici, con risoluzione FullHD+ (2160×1080 pixel) dovuta al rapporto 18:9, ed ottima definizione d’immagine (442 PPI): pur non essendo un QHD+ come quello dell’LG G6, anche in questo caso sarà possibile dividere il monitor in 2 quadrati perfetti ognuno dei quali – all’insegna di un multitasking perfetto – sarà assegnato ad un’app a sé stante.

La fotocamera frontale, da 5 megapixel, è capace di realizzare selfie di gruppo, grazie al grandangolo da 100°, mentre quella posteriore arriva a 13 megapixel, ha il Flash LED, e introduce diverse modalità di scatto (come la “square camera”, idonea a realizzare foto ottimizzate per il formato di Instagram). L’audio, nei 3 modelli di LG Q6, annovera una Radio FM, e la tecnologia “Qualcomm Fluence” per la cancellazione del rumore. 

Anche il comparto logico, negli smartphone della serie Q6, è il medesimo: ai timoni di comando, infatti, troviamo un processore a 8 core della Qualcomm, lo Snapdragon 435, con clock massimo a 1.4 GHz e scheda grafica Adreno 505

Dotata di connettività quali Bluetooth 4.2, Wi-Fi 820.11 b/g/n, e 4G/LTE, con dual SIM opzionale, gli smartphone della famiglia Q6 hanno un modulo NFC per i pagamenti contactless, e dispongono di un localizzatore GPS/Glonass. Il cavo microUSB, poi, si rivela funzionale per ricaricare la batteria non removibile da 3000 mAh. Lato software, il terzetto della gamma Q6 è basato su Android Nougat 7.1.1, implementato con l’interfaccia LG UX giunta alla 6° edizione. 

Le colorazioni variano a seconda del modello: a parte le tonalità “Astro Black” e “Ice Platinum” comuni a tutti, sarà possibile trovare gli LG Q6 Alfa anche in “Terra Gold”, gli LG Q6 in ” Mystic White e Terra Gold”, e gli LG Q6 Plus in “Marine Blue”. La distribuzione degli LG Q6, probabilmente esibiti all’IFA di Berlino di Settembre, partirà ad Agosto in Asia, e arriverà successivamente in Europa ed America a prezzi definiti “attrattivi” dalla casa madre. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo dire che non mi aspettavo una simile mossa da parte di LG, per quanto l'apprezzi molto: il top di gamma LG G6 è stato uno di quelli che ha reso più mainstream i grandi display con rapporto 18:9, inseriti entro cornici estremamente ridotte. Sino a poco tempo fa, però, per avvalersi di una specifica simile, occorreva spendere grosse cifre, od optare per dei modelli cinesi poco noti e non si sa come ottimizzati. Alcuni rumors parlano di un eventuale Galaxy S8 Mini ma, nell'eventualità e nell'attesa che quest'ultimo divenga realtà, LG con i suoi Q6 ha elevato ancora una volta l'asticella della qualità nel segmento dei device di fascia media.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!