Iscriviti

Lenovo Tab M7 ed M8 di 2° gen: in arrivo i tablet low cost per l’intrattenimento familiare

Niente consegna del silenzio per i manager di Lenovo che, concedendosi un istante di tregua dai rumors sui portatili previsti, hanno ufficializzato anche una doppietta di tablet low cost per il multimedia in famiglia, in veste di rinnovati Lenovo Tab M7 ed M8.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 30 agosto 2019, alle ore 01:20

Mi piace
10
0
Lenovo Tab M7 ed M8 di 2° gen: in arrivo i tablet low cost per l’intrattenimento familiare

Non si può certo dire che i tablet Android siano popolari come quelli iossiani. Ciò nonostante, qualche brand che ancora punto in questo settore, da qualche tempo in crisi, esiste e, anzi, non perde occasione di presidiarlo, come Lenovo che, in queste ore, ha ufficializzato due nuovi tablet economici, rappresentati dalla seconda generazione dei Lenovo Tab M7 e Lenovo Tab M8.

Contrassegnati da un look somigliante, un po’ retrò, non foss’altro per le cornici alquanto evidenti su tutti e quattro i lati dei loro perimetri, i nuovi tablet M7 ed M8 sono concepiti come dispositivi per la fruizione multimediale in famiglia, come dimostrato dal fatto che Netflix è preinstallato su ambedue, per altro beneficiati da un filtro smart in grado di attenuare l’emissione di luce blu qualora lo reputasse opportuno (es. nelle ore serali) onde evitare lo stress degli occhi. Non mancano su ambedue l’opzione per la connessione 4G/LTE (con più frequenze globali nel secondo) e, lato software, la Kid’s Mode 3.0 che, in ottica parental control, permette ai genitori di customizzare un profilo su misura delle preferenze del pargolo.

Lenovo Tab M7

Lenovo Tab M7 (a Ottobre, principiando da 89 dollari, nelle nuance Iron Grey, Onyx Black e Platinum Grey), dei due il meno potente, benché comunque provvisto di un jack da 3.5 mm, sarà distribuito in una doppia variante, ma sempre con un luminoso (350 nits) display da 7 pollici risoluto a 1024 × 600 pixel e una coppia di fotocamere, una per facciata, da 2 megapixel, alimentando (via USB 2.0) il tutto con una batteria da 3.500 mAh (10 ore di uso medio, o un paio di settimane in stand-by), e mettendo a disposizione uno slot per microSD sino a 2 TB.

All’interno della sua silhouette comunque dietizzata a dovere (8,25 mm di spessore per 236 grammi di peso), la variante base del Lenovo Tab M7  si avvarrà di un processore quadcore (1.3 GHz) MediaTek MT8321, abbinato a 1 GB di RAM e a 8 GB di storage, sfruttando una versione GO Edition di Android Pie 9, mentre quella potenziata accoppierà il quadcore (1.3 GHz) MediaTek MT8765B con 2 GB di RAM, in modo da poter sfruttare una versione standard di Pie 9.0, e metterà in campo due tagli di storage, da 16 e 32 GB.

Lenovo Tab M8

Anche il Lenovo Tab M8 (privo della sola colorazione nera), basato su Android Pie 9, con un modem per il Wi-Fi ac dual band e il Bluetooth 5.0, provvisto di uno speaker laterale Dolby Audio, esordirà (ad Ottobre) alla Giano Bifronte, con la variante base (109.99 dollari) contraddistinta da un display HD da 8 pollici, e le fotocamere che saranno da 5 megapixel dietro e da 2 davanti, mentre il processore, un MediaTek A22, potrà giostrarsi con 2 o 3 GB di RAM e 16 o 32 GB di storage.

Diversamente, la variante premium (159.99 dollari), confermando memorie e processori, risulterà migliorata sul piano multimediale, visto che eleverà il suo 8 pollici sino al FullHD, e metterà in campo una selfiecamera da 5 ed una postcamera da 13 megapixel: anche a livello autonomia le cose si fanno interessanti nel Lenovo Tab M8, con una batteria che, senza impattare troppo sul profilo e sul peso del terminale (8.15mm di spessore, per 305 grammi di peso), riuscirà a raggiungere la capienza di 5.000 mAh, a beneficio di 18 ore di funzionamento in uso medio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Perbacco: sarebbe interessante poter toccare con mano i portatili Lenovo anche dalle nostre parti, per quanto siano assai rari a vedersi. Il modello premium da 8 pollici in particolare, magari con LTE, darebbe filo da torcere anche ai più blasonati tablet di casa Samsung, fornendo - a chi ne ha bisogno - un buon supporto per l'intrattenimento mobile e per una moderata produttività (ad es. in join con una bella tastierina BT).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!