Iscriviti

Itel Vision 1: ufficiale l’ultralow cost con design premium

Dalla lontana India arriva uno stiloso smartphone entry level del gruppo cinese Transsion Holdings che, per l'occasione, ha messo a disposizione l'Itel Vision 1, con dual camera posteriore e maxi autonomia, esaltata anche dalla presenza di Android Pie.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 17 febbraio 2020, alle ore 12:51

Mi piace
8
0
Itel Vision 1: ufficiale l’ultralow cost con design premium

Transsion Holdings, noto gruppo cinese depositario di brand come Tecno e Infinix, ha annunciato – in India – un nuovo smartphone entry level, l’Itel Vision 1, animato da Android Pie 9.0 e contraddistinto da un design tipico della fascia alta, con due colorazioni alternative (Gradation Purple e Gradation Blue) disponibili al momento dell’acquisto.

Piuttosto compatto nelle dimensioni (155.30 x 73.50 x 8.50 mm, per 169 grammi), l’Itel Vision 1 integra comunque una corposa batteria, da 4.000 mAh, capace di garantire – in termini di autonomia, grazie alla concomitante azione smart del tool “Ai Power Master” – 820 ore di standby, tradotte in più realistiche 45 ore di playing musicale, 8 di playing video, 7 di gaming, o 24 ore di uso medio misto.

Come desunto dal nome, Vision 1 si avvale di un notch a V, in alto, quale sede per la selfiecamera, da 5 megapixel, assistita dall’intelligenza artificiale nell’abbellimento dei volti e nel Face Unlock: il display leggermente curvo ai bordi (2.5D), un pannello LCD IPS da 6.088 pollici con risoluzione HD+ estesa su un aspetto panoramico a 19.5:9, vanta 500 nits di luminosità, grazie alla strutturazione in-cell, che lo rende anche immune ai riflessi durante l’uso in outdoor, sotto la viva luce del Sole.

Sul retro, assieme al secondo meccanismo di sicurezza, formato da uno scanner circolare per le impronte digitali, in alto a sinistra si trova un elegante bumper squadrato, comprensivo del Flash con effetto torcia, e di una dual camera, da 8 (pixel grandi 1.4 micron ) + 0.08 (VGA, profondità) megapixel, capace di supportare l’effetto Bokeh nella modalità Ritratto, le foto in HDR, la traduzione di quanto inquadrato (Hi Translate), ed il riconoscimento automatico delle scene, con annessi setting automatici.

Elemento nevralgico dell’Itel Vision 1, sotto scocca, è il processore octacore (1.6 GHz) Unisoc SC9863A che, realizzato a 28 nanometri da Spreadtrum Communications, è abbinato alla GPU IMG8322, potendo contare su 2 GB di RAM e su 32 GB espandibili (+ 128 GB) di storage. Non mancano, ovviamente, diverse connettività, tra cui il Dual SIM, il 4G con VoLTE, il Wi-Fi con VoWiFi, il GPS (A-GPS), un jack da 3.5 mm con Radio FM, ed una microUSB 2.0 (per il trasferimento dati, e la ricarica a 5V/1A).

Secondo quanto comunicato da Itel India, lo smartphone low cost Itel Vision 1 è in commercio al prezzo di 5.499 rupie, corrispondenti a circa 71 euro, con un’offerta comprensiva anche di un paio di auricolari Bluetooth, normalmente prezzati a 799 rupie (10 euro).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Dell'Itel Vision 1 è apprezzabilissimo il design, in particolar modo del bumper posteriore che, secondo me, dovrebbe fungere da esempio per alcuni brand arcinoti, prodottisi in soluzione alternative alquanto discutibili: nel complesso, la dotazione logica permette di integrare per un pelo la versione normale di Android Pie ma, a mio avviso, un display così ampio solo HD+ è uno spreco. Infine, a che pro inserire un sensore da 0.08 megapixel?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!