Iscriviti

Hype strizza l’occhio ad AppleCare+: disponibile il servizio di assicurazione per smartphone

Sulla falsa riga del programma AppleCare+, anche Hype ha appena lanciato il suo servizio di assicurazione per smartphone. La copertura copre tutti i danni accidentali causati al dispositivo, a patto di pagare una specifica franchigia.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 14 febbraio 2019, alle ore 20:15

Mi piace
3
0
Hype strizza l’occhio ad AppleCare+: disponibile il servizio di assicurazione per smartphone

In questi ultimi mesi, Hype è diventato un servizio molto popolare specialmente tra gli utenti più giovani. Per chi non lo sapesse, si tratta di un’applicazione sviluppata da Banca Sella che permette la gestione di un vero e proprio conto corrente in maniera del tutto gratuita. È possibile inviare o ricevere denaro da amici (come in PayPal) che hanno la stessa applicazione, oltre che inviare e ricevere bonifici bancari e postali. È prevista anche la consegna di una carta abilitata al circuito MasterCard (ed è, quindi, utilizzabile in ogni parte nel mondo): il tutto, senza alcun costo aggiuntivo.

Tutte queste particolarità, oltre alla particolare promozione ‘Invita un amico‘ terminata qualche tempo fa, hanno permesso ad Hype di essere molto popolare. Come se non bastasse, sembra che l’applicazione voglia ulteriormente migliorare il servizio offerto rendendo disponibile, infatti, una polizza assicurativa per smartphone.

Sull’app di Hype compare la nuova sezione Assicurazioni

Chi avesse aggiornato l’applicazione all’ultima versione disponibile non potrà non aver notato la nuova sezione ‘Assicurazioni‘. In tale sezione, potrete sottoscrivere una polizza assicurativa che coprirà il vostro smartphone. Affinché il telefono sia assicurabile, è necessario rispettare alcune condizioni: il dispositivo non deve avere più di 3 mesi di vita dall’acquisto presso un qualunque rivenditore (per verificare ciò, è necessario fornire ad Hype una qualunque prova di pagamento), bisogna possedere lo scontrino che certifichi l’acquisto dello smartphone, e non bisogna avere altre polizze attive per lo stesso prodotto.

Tutto il resto, poi, è abbastanza semplice e guidato direttamente dall’applicazione. Bisognerà indicare quale dispositivo si deve assicurare e, a seconda di quale esso sia, saranno richieste cifre differenti. In ogni caso, il contratto avrà una durata annuale e, in caso di richiesta di intervento, sarà necessario versare una franchigia aggiuntiva. I danni coperti sono perlopiù quelli accidentali: cadute, danni allo schermo, danni da liquidi, errori di sistema, danni da fiamme, cortocircuiti e danni causati da persone ed eventi terzi. Attenzione: il furto, invece, non è coperto in alcun modo.

È chiaro che tale servizio strizzi l’occhio ad AppleCare+, un servizio di assistenza simile ma dedicato ai prodotti dell’omonima azienda. Alla luce dei fatti, sebbene il contratto abbia una durata minore, esso presenta un costo notevolmente più basso e permette di risparmiare non poco. Voi cosa ne pensate? Se ne foste interessati, inserendo il codice ‘GIFT10‘ sarà possibile ottenere uno sconto di 10 euro dopo la prima ricarica di tale servizio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabio Attardo

Fabio Attardo - Il servizio assicurativo proposto da Hype, almeno per quanto emerso fino ad ora, ha tutte le carte in regola per entrare in diretta competizione con AppleCare+. La copertura assicurativa, infatti, è la stessa, ma la soluzione di Hype costa meno. Insomma, sarebbe utile avere qualche riscontro pratico di tale polizza, quanto meno tra qualche mese.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!