Iscriviti

Huawei P11: arriva al MWC 2018 con una probabile triplice fotocamera posteriore

Secondo recenti rumors, non vi sarà alcun salto generazionale per il nuovo top gamma cinese che dovrebbe chiamarsi P11 e riservare, in una delle sue versioni, ben 3 fotocamere posteriori, per un totale di 40 megapixel a disposizione degli scatti eseguiti.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 15 gennaio 2018, alle ore 14:38

Mi piace
7
0
Huawei P11: arriva al MWC 2018 con una probabile triplice fotocamera posteriore

Ultimamente, sarà anche per i pochi annunci telefonici avvenuti al recente CES 2018, è montata un’attesa decisamente febbrile nei riguardi dei primi top di gamma di questa prima metà del 2018: a quanto pare, oltre al Samsung Galaxy S9 di Samsung, ed al G7 di LG, in concomitanza col MWC 2018 di Barcellona, potrebbe esservi anche la presentazione del prossimo portabandiera di casa Huawei, sostanziato nel venturo Huawei P11.

Nelle scorse settimane, le illazioni sul conto del prossimo top gamma Huawei paventavano la possibilità di un salto generazionale, con la denominazione che avrebbe assunto la sigla “P20”: in realtà, recenti cinguettii del sempre affidabile @evleaks, al secolo Evan Blass, confermano che Huawei continuerà la progressione numerica in corso, optando per il nome “Huawei P11”.

Messa da parte, per ora, la questione del nome, è lecito chiedersi con quali specifiche il P11 potrebbe giungere sul mercato. Un recente render, pubblicato in Rete sotto forma di immagine, ipotizza una scocca in metallo e vetro, con quattro pulsanti a destra attribuiti, rispettivamente, ad accensione/spegnimento, volume (due, su e giù), e fotocamera. L’ultimo particolare tradirebbe e anticiperebbe la ancor maggiore attenzione tributata dal produttore cinese al suo nuovo cameraphone che, a quanto pare, potrebbe montare – nella parte alta, a sinistra, della coverback – una tripla fotocamera verticale coadiuvata da un autofocus laser, da uno zoom ibrido 5X, e da un doppio flash LED, capace di scattare foto con 40 megapixel di risoluzione massima, naturalmente grazie alla partnership con Leica.

A fornire man forte a tale comparto multimediale, accreditato anche di un display da 5.8 pollici con aspect ratio a 18:9, potrebbe operare, nel modello base, il processore proprietario Kirin 970 già montato sui Mate 10 e, nel modello Plus, il Kirin 975. Le memorie, invece, potrebbero essere pari a 6 GB per la RAM, ed a 64 GB (nel base?) per lo storage, espandibile via microSD. Dal punto di vista energetico, invece, il nuovo Huawei P11 potrebbe sempre montare una batteria non rimovibile, ma portandone la capienza a 3200 mAh.

A quale prezzo questo coacervo di tecnologia possa essere offerto a partire da Marzo, dopo l’esibizione a fine Febbraio nel MWC 2018, è ancora presto per dirlo, ma gli analisti iniziano a caldeggiare l’ipotesi che il nuovo Huawei P11 possa avere prezzi in linea con gli attuali Mate 10.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Huawei, già grazie alla collaborazione varata tempo fa con Leica, ha registrato un significativo balzo in avanti nel ramo dei top gamma a vocazione cameraphone: negli scorsi Mate 10, però, le funzionalità della fotocamera principale erano migliorate grazie alle ottimizzazioni dell'intelligenza artificiale supportate dal co-processore NPU. Ora, invece, a quanto pare, Huawei è ritornata a puntare sulle fotocamere vere e proprie, predisponendo - ammesso che sia vero - una triplice sensoristica posteriore da ben 40 megapixel complessivi: sarà realtà, o solo un sogno per gli amanti della fotografia mobile?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!